Prosegue a Cesena fino al 29 gennaio la mostra IL PRESEPE INFINITO di Ilario Fioravanti

Ottimo successo di pubblico per la mostra ideata e curata dall’architetto Marisa Zattini

Ilario Fioravanti - Il Presepe Infinito, Biblioteca Malatestiana (Corridoio Lapidario)CESENA – Prosegue con ottimo successo di pubblico la mostra Ilario Fioravanti – Il presepe Infinito ideata e curata dall’architetto Marisa Zattini allestita fino al 29 gennaio alla Galleria Comunale d’Arte (Palazzo del Ridotto) e alla Biblioteca Malatestiana (Corridoio Lapidario e Sala Piana). Molto alta la partecipazione del pubblico durante le festività e nei weekend, proseguita anche dopo l’Epifania.

Ilario-Fioravanti-Il-Presepe-Infinito-Galleria-Comunale-dArte.Alla Galleria Comunale d’Arte di Palazzo del Ridotto, il visitatore inizia quel percorso ideale volto alla conoscenza del Presepe Infinito di Fioravanti, un presepe in cui tutti gli esseri umani e animali rendono onore al Bambinello. La mostra è un susseguirsi di terrecotte policrome che compongono varie scene della natività, la Sacra Famiglia, angeli, pastori e re magi, fino ad arrivare ad un mondo animale composto da orsi, cani, cinghiali, ippopotami, rinoceronti, civette, mucche, capre, pesci, tutti insieme a glorificare la nascita di Gesù.
La Galleria Comunale d’Arte ospita anche una serie di dipinti e affreschi provenienti dalla Diocesi di Cesena-Sarsina aventi come tema Annunciazione e Natività (tra queste la pala di Bonaventura Andreini) che entrano in rapporto dialogico con l’opera di Fioravanti creando un ininterrotto messaggio emozionale e narrativo tra arte antica e arte contemporanea, quello che da sempre arricchisce l’uomo.

La seconda tappa di questo percorso nell’arte di Fioravanti ci porta alla vicina Biblioteca Ilario-Fioravanti-Il-Presepe-Infinito-Galleria-Comunale-dArte-3. Malatestiana, dove nella Sala Piana e nel Corridoio Lapidario trovano posto altri presepi in terracotta e i quaderni in cui lo scultore abbozza i soggetti dei suoi presepi, oltre ad opere in terracotta a soggetto sacro.

Il breve percorso tra le due sedi della mostra, Galleria Comunale d’Arte e Biblioteca Malatestiana, è tracciato da due famose sculture di Fioravanti: la Donna che munge la capra (opera in bronzo datata 1996 di cm 53×100×39,5 che rientra nel ciclo ‘Allegorie, simbologie, raffigurazioni – Figure Feminili, Animali) e il complesso dei Musicanti di Brema (opera in bronzo datata 1996 di cm126×85×30 che rientra nel ciclo ‘Fiabe della e dalla letteratura’).

La mostra “Il Presepe infinito” rimarrà allestita fino al 29 gennaio 2017.

Ilario Fioravanti – Il Presepe Infinito
Cesena – Galleria Comunale d’Arte (Palazzo del Ridotto), Biblioteca Malatestiana (Sala Piana, Corridoio Lapidario)
Dal 23 dicembre 2016 al 29 gennaio 2017-01-17
Apertura speciale dal 24 dicembre 2016 a domenica 8 gennaio 2017 – 10.30-12.30 / 15.30-18.30
Per il 25 dicembre e 1° gennaio solo apertura pomeridiana dalle 16.00 alle 19.00 martedì e domenica – dalle 10.30 alle 12.30 mercoledì sabato e domenica (giorno di chiusura lunedì – aperto su richiesta per gruppi)