Prosegue al Museo della Città “Luigi Tonini” di Rimini piccola rassegna di libri nuovi

Giovedì 18 maggio 2017 ore 17.30, in occasione della Giornata Internazionale dei Musei, incontro con Antonio Picariello: Uno strano stupore nell’arte a sud di primavera

stemma-colori-comune-riminiRIMINI – Il titolo – a Sud di Primavera – evoca metaforicamente le condizioni di luce e di clima che hanno influenzato la creatività degli artisti che vivono in settori geografici che mancano delle Stagioni e dividono il tempo ciclico in due soli momenti: il tempo delle piogge e dei cicloni e il tempo della normalità.

Il senso delle arti contemporanee emerge comparando le nuove ricerche dell’arte africana, della nuova forma di scrittura nella letteratura artistica in rapporto ai cambiamenti avvenuti dalla fine del ‘900 ai primi anni del terzo millennio per mezzo dei diversi sistemi della comunicazione (internet / cataloghi d’arte ).

L’Oggetto della creatività artistica si riferisce alla mostra “Archetyp’Art Italia Africa” del Premio Termoli del 1996, e all’azione costruttiva raccolta da Delfino Dinz Rialto nelle opere del “Museo degli Sguardi “ di Rimini.

L’autore apre delle riflessioni sul cambiamento avvenuto al modello concettuale della creatività. Se prima l’artista francofono si riferiva alla rielaborazione del catalogo occidentale per creare le sue opere, oggi con l’avvento del “qui e ora” permanente, del “tutto è perennemente presente” offerto da Internet, si vanno a sostituire la memoria, i riti, e il racconto simbolico, l’”euristica”, con l’algoritmo e il codice schematico riportando in qualche modo l’arte e le sue funzioni in uno stato medievale difficile da definire se non attraverso una conoscenza empirica.

ANTONIO PICARIELLO

Critico D’arte Militante, Saggista, Conferenziere. È fondatore del movimento artistico internazionale – Archetyp’Art – . Ha prodotto ideato e organizzato eventi culturali, mostre e rappresentazioni d’arte in Africa, argentina e in Europa. Collaboratore di diverse riviste d’arte ha all’attivo numerose pubblicazioni e oltre duecento cataloghi di letteratura artistica e altrettante mostre presentate. Ha curato la direzione artistica del vocabolario multimediale “Vivavoce” edito dalla Garzanti – Novamedia. Specializzato in organizzazione culturale del territorio, ha collaborato per un quindicennio con il F.R.A.C. Rèunion (FR), nel Dipartimento francese di Oltre Oceano. E’ stato tra gli ideatori e organizzatori del convegno sulla giovane critica d’arte italiana “TrackerArt” giunto all’ottava edizione. Curatore di tre edizioni del “Premio Termoli”.

L’incontro, a ingresso libero, si terrà giovedì 18 maggio 2017 alle ore 17.30 nella Sala degli Arazzi del Museo della Città “Luigi Tonini” (via L. Tonini 1, Rimini)
info 0541 793851

FRONTESPIZIO. Piccola rassegna di libri nuovi

Come la prima pagina interna, che di un libro fornisce gli elementi essenziali e sostanziali, questa rassegna vuole accompagnare i lettori davanti alla porta di ingresso di nuovi testi. L’etimo della parola Frontespizio (dal tardo latino frontispicium, composta di frons, frontis ‘fronte’ e del tema di specere ‘guardare’), evoca l’atto di guardare un volto, che restituisce la conoscenza delle principali espressioni e dei caratteri peculiari di una persona. Anche queste presentazioni ci faranno incontrare il volto di un libro e insieme quello del suo autore. Presentare equivale anche a declinare al presente, al qui e ora, gli infiniti argomenti legati all’arte della scrittura. La presenza in sala dell’autore è dunque un’occasione per collocare il pubblico in una inedita postazione, aggiuntiva rispetto alla lettura del libro. Conoscere le premesse dalle quali quel testo nasce, gli intenti dai cui lo scrittore è partito per costruirne l’impalcatura, offre un importante arricchimento di senso.Quando si diffuse il termine italiano “Frontespizio”, agli inizi del XVII secolo, le pagine di apertura di un libro contenevano, oltre ai nomi e ai titoli, anche un’architettura di immagini: colonne e timpani, figure allegoriche e oggetti simbolici erano disegnati e incisi a decorazione e viatico di quelle porte d’ingresso al testo.
Massimo Pulini

Prosegue al Museo della Città “Luigi Tonini” di Rimini

FRONTESPIZIO piccola rassegna di libri nuovi

Giovedì 18 maggio 2017 ore 17.30

in occasione della Giornata Internazionale dei Musei

incontro con

Antonio Picariello
Uno strano stupore nell’arte a sud di primavera