Proposte di riqualificazione di Viserba: il sindaco Andrea Gnassi incontra i promotori

incontro viserba che vorremmo andrea gnassi, gabriele bernardi, luca bersaniRIMINI – E’ stato un incontro positivo quello svoltosi ieri mattina in Municipio e scaturito da una iniziativa di cittadini di Viserba portata avanti attraverso i social network. Sono stati infatti i tre ideatori, a Luca Bersani, Gabriele Bernardi, Enrico Biagini, a consegnare al primo cittadino le tante firme in calce ad alcune proposte per la riqualificazione e il miglioramento urbano di Viserba.

“Una realtà – hanno spiegato – che merita progetti all’altezza della propria vocazione turistica, in sinergia con quanto avviene negli altri luoghi di Rimini”.

Il sindaco Gnassi ha accolto con favore queste proposte, premettendo che si tratta innanzitutto “di superare la storica frantumazione di interessi e protagonisti che ha creato più di una difficoltà a Viserba”.

Una lettura condivisa: “Proprio per questo – hanno infatti detto i tre promotori dell’iniziativa – è ora di passare all’unione di tutti quelli che vogliono fare ed è questo lo spirito e il senso dell’incontro di questa mattina.”

“Oggi non è più quel tempo – ha proseguito il sindaco – non è più il tempo delle archistar e degli imprenditori, che dietro a quei nomi chiedono con progetti faraonici calati dall’alto centinaia d’appartamenti, così come non è più il tempo d’aspettare che il Comune arrivi, progetti e imponga come fare. Le cose riusciamo a farle se tutti fanno un pezzo, insieme. Sono freschi gli esempi del Parco del mare, dove 367 imprese hanno presentato una manifestazione d’interesse per rivoluzionare l’affaccio al mare di Rimini sud, ma è altrettanto vicino, a un paio di chilometri di distanza l’esempio di Torre Pedrera. Qui accanto all’impegno del Comune di rifare l’asse viario alternativo all’attuale lungomare su via Diredaua e accanto una struttura di qualità come la Sol et Salus impegnata a riprogettare con la propria sede le proprie funzioni, gli imprenditori sono scesi in campo in prima fila nel progetto per la realizzazione di un nuovo lungomare che non è solo un intervento d’arredo urbano di qualità ma che rivoluziona, con i servizi e le strutture, l’idea stessa di Torre Pedrera. Io vi conosco, ci siamo parlati, ascoltati e abbiamo studiato, ho letto le vostre idee e condivido pienamente l’idea di una Viserba che sappia recuperare la propria identità di borgo marino. Una conquista di visione e pensiero comune legato al turismo balneare, e all’essere, con la Sacramora, col Sourcion, la Città delle acque. Consorziatevi, individuiamo le aree e le azioni, incrociamole con le norme, intercettiamo i finanziamenti. Noi ci siamo.”

Per questo il sindaco e gli ideatori dell’iniziativa hanno concordato di fissare nei prossimi giorni un incontro, al quale prenderanno parte la dirigenza del Piano strategico e della Direzione urbanistica del Comune di Rimini, per approfondire nel dettaglio tecnico le proposte presentate in modo da definire le prospettive operative possibili.