Il progetto piacentino Work tra i protagonisti di un convegno regionale sulle politiche giovanili

Work tra i protagonistiCASALECCHIO DI RENO (BO) – Riflettori puntati sul progetto Work – sostenuto dalla Regione e proposto, come ente capofila, dal Comune di Piacenza – ieri mattina a Casalecchio di Reno, nell’ambito del convegno “Spazio ai giovani” promosso per condividere le esperienze di politiche giovanili attuate sul territorio emiliano-romagnolo.
A presentare il percorso portato avanti, tra il 2012 e il 2013, presso il Centro di aggregazione giovanile Spazio 4, sono intervenuti l’assessora alle Politiche Giovanili Giulia Piroli, il dirigente comunale dei Servizi educativi Giuseppe Magistrali e la funzionaria Marina Famà. L’acronimo W.O.R.K. (Work, Orientation, Revolution, Know How), racchiude gli obiettivi portanti del progetto, che ha coinvolto in qualità di partner anche il Comune di Rottofreno, il Comitato provinciale Arci, Libera Piacenza, Airbag, Cooperativa Eureka e un gruppo informale di giovani creativi.
“Attraverso una serie di incontri e laboratori condotti a Spazio 4 – ricorda Giulia Piroli – si è focalizzata l’attenzione sulla conoscenza del mercato occupazionale e sulla consapevolezza delle sue criticità, coinvolgendo i ragazzi in una riflessione sulle strategie migliore per affrontarle. Il tutto nell’intento di promuovere e valorizzare un atteggiamento costruttivo, che potesse prevenire situazioni di disagio personale legate al mancato inserimento lavorativo o alla difficoltà di trovare un impiego”.
Il convegno, aperto dal sindaco di Casalecchio Massimo Bosso e dall’assessore regionale alla Cultura e ai Giovani Massimo Mezzetti, ha incentrato l’attenzione sulle diverse realtà territoriali, prevedendo nel pomeriggio una serie di workshop tematici.