Presentata la 4° edizione dei Camp estivi organizzati dalla Pallacanestro Reggiana

BPER PALLACANESTRO REGGIANABPER Banca Main sponsor per il 2° anno consecutivo

REGGIO EMILIA – Si è svolta ieri, nell’elegante cornice della sala Bettati all’interno della sede di BPER Banca in via Fratelli Cervi 32, la presentazione della quarta edizione dei camp estivi organizzati dalla Pallacanestro Reggiana e dalla Scuola Basket Reggio Emilia, il centro di minibasket collegato alla Pallacanestro Reggiana. BPER Banca per il secondo anno consecutivo sarà Main Sponsor dei Camp estivi.

Le prime tre settimane dei Camp si terranno a Castelnovo ne’Monti, capoluogo dell’Appennino Reggiano, da anni meta del raduno estivo della prima squadra. Le prime due settimane dal 12 al 18 giugno e dal 19 al 25 giugno saranno dedicate ai nati dal 2003 al 2006. La settimana dal 26 al 2 luglio sarà di alta specializzazione, per i nati dal 1999 al 2001. E anche quest’anno torna il Beach Basket Camp, a Cervia dal 3 al 9 luglio.

A dare il saluto di benvenuto a tutti gli intervenuti è stato il rappresentante dei padroni di casa Fabrizio Favali, Direttore Mercati Direzione Territoriale Emilia Ovest che, dopo aver fatto i complimenti al club per la bella vittoria di ieri contro Cremona, è passato a parlare dei Camp estivi: “per noi lo scorso anno i camp sono stati la porta d’ingresso per la partnership con la Pallacanestro Reggiana che ci ha dato grande visibilità e soddisfazione e per queBPER PALLACANESTRO REGGIANAsto abbiamo voluto ripetere l’iniziativa con più forza. La mission di BPER Banca è la vicinanza al territorio ed alla società in cui viviamo e questa partnership incentrata sui camp ne è la testimonianza concreta. Siamo orgogliosi di associare il nostro brand a quello della Pallacanestro Reggiana, nel segno della continuità, investendo nei giovani che sono il nostro presente ma soprattutto il nostro futuro”.

“Gli ottimi risultati conseguiti in questi ultimi anni dalla Pallacanestro Reggiana, frutto di un ottimo lavoro di squadra, hanno fatto avvicinare a questo sport molte famiglie e giovani – ha quindi dichiarato Paolo Vacondio, Responsabile Area Territoriale Reggio Emilia – Pallacanestro Reggiana è un’eccellenza per la nostra città ed un ottimo strumento di aggregazione e socializzazione, un punto di incontro per cittadini, famiglie e giovani, crea coesione e valorizza tutta la comunità. La crescita e lo sviluppo del nostro territorio sono esigenze alle quali la nostra Banca è molto sensibile: crediamo fortemente che questa partnership sia un’ottima occasione per dare una conferma del nostro impegno verso la società che ci circonda”.

La parola è passata a Silvio Bertucci, Assessore alla Comunicazione e Bilancio del Comune di Castelnovo ne’Monti, sede per il 4° anno consecutivo delle prime tre settimane dei Camp biancorossi: “Ringraziamo la Pallacanestro Reggiana per aver scelto il Comune di Castelnovo ne’Monti per il quarto anno consecutivo. Per Castelnovo ne’Monti ma anche per tutta la nostra montagna, questo rapporto di lunga data è un segnale molto positivo che dà forza alle nostre iniziative basate sullo sport. La conferma della collaborazione con la Pallacanestro Reggiana ci rende orgogliosi perché un club importante dimostra di apprezzare sia le strutture che mettiamo ogni anno a disposizione che il nostro territorio. I Camp sono diventati nelle scorse tre edizioni un evento fondamentale per le famiglie ed i giovani della nostra montagna: un’occasione di crescita di qualità grazie all’organizzazione ed alla dedizione degli allenatori e degli operatori messi a disposizione dalla Pallacanestro Reggiana.”

“I nostri Camp nascono con Castelnovo ne’Monti, per unire divertimento ad una location bella e a molti sconosciuta: la nostra montagna ed un paese fantastico, ideale per lo sport grazie alle proprie strutture. L’idea 4 anni fa è nata per esigenza dei genitori dei bambini e dei ragazzi iscritti alla Scuola Basket che avrebbero avuto piacere di dare una ‘coda’ alla normale stagione con i nostri tecnici, i nostri operatori ed il nostro ambiente. Ci sembrava bello dare questa opportunità a tante famiglie, legandola al territorio. Finalità è far condividere a tanti bambini momenti piacevoli, di crescita personale e tecnica, anche se quest’ultimo è più un obiettivo delle settimane di alta specializzazione. La responsabilità è grande quando si parla di bambini e bisogna essere capaci di farli tornare a casa felici dalle loro famiglie non solo per aver migliorato le proprie capacità cestistiche. ma perché hanno condiviso un’esperienza che resta. Gli iscritti sono in crescita continua ma il nostro obiettivo è migliorare ogni anno la qualità non il numero dei partecipanti per dare un servizio alla comunità, crescere come società ed aumentare la popolarità di questo bellissimo sport. Grazie al buon lavoro svolto siamo riusciti a conquistare la fiducia di un partner importante come BPER Banca che ringraziamo per il sostegno accordato anche quest’anno”.

Ha chiuso quindi i lavori il presidente della Scuola Basket Leo Ergelini che ha sottolineato l’importanza del gioco per i più piccoli: “Come sport di squadra il basket insegnato ai bambini ha soprattutto la funzione di educare: i bambini che lo praticano devono imparare a stare insieme , rispettare le regole, i compagni e gli avversari, mantenendo come base fondamentale il divertimento. Ovviamente vengono insegnati i movimenti di base, palleggio, passaggio, ma alla tecnica vera e propria pensa poi il Settore Giovanile. I camp devono avere lo stesso spirito, prima di tutto il nostro staff deve pensare a far star bene i giovani partecipanti ed a farli divertire partendo da uno strumento d’aggregazione come il basket. Se poi dalla nostra Scuola ogni tanto esce qualche campione come il giovane Federico Bonacini, aggregato quest’anno alla prima squadra, non possiamo che esserne orgogliosi, ma lo scopo principale resta il divertimento”.