Policlinico e Baggiovara di Modena, dal 1° luglio la cabina di regia per l’integrazione

policlinico modenaGian Carlo Muzzarelli: “Lo scopo dell’unificazione, una sanità più moderna ed efficiente”

MODENA – “Sarà costituita dal primo luglio la cabina di regia che dovrà gestire il processo sperimentale di integrazione, che durerà tre anni, tra i due ospedali modenesi Policlinico e Baggiovara”.

Lo ha annunciato il Sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli oggi, giovedì 9 giugno, informando il Consiglio comunale sullo stato di avanzamento del percorso per la gestione unica fra l’Azienda ospedaliera universitaria di Modena e il Nocsae – Nuovo ospedale civile S. Agostino estense di Baggiovara dell’Azienda Usl di Modena, autorizzato come progetto sperimentale dalla Regione Emilia Romagna il 14 dicembre 2015 e portato avanti in sede di Conferenza territoriale socio sanitaria.

“Le scelte operative – ha proseguito il sindaco – sono ancora da definire e intendiamo condividerle attraverso un confronto con tutti i protagonisti della sanità modenese, istituzioni, operatori, sindacati e associazioni che abbiamo già cominciato e che proseguirà con un incontro con associazioni e professionisti previsto per venerdì 17 giugno. Il confronto vuole valorizzare un processo che ha come unico obiettivo il miglioramento della qualità dei servizi ai cittadini. Lo scopo dell’unificazione – ha sottolineato – non è infatti risparmiare sui costi ma garantire una sanità più moderna ed efficiente. Modena ha già dato sul profilo della riduzione dei costi e deve ricevere le risorse che merita una sanità capillare, sviluppata, di alta qualità”.

Ha aggiunto Muzzarelli: “Abbiamo molta responsabilità per definire bene l’asse ospedale-territorio e la caratterizzazione della rete degli ospedali. Stiamo entrando nella fase operativa e servirà il contributo di tutti per rispondere alle tante sfide aperte oggi sul fronte sanitario rafforzando le tante eccellenze e professionalità che abbiamo nei due ospedali e migliorando la qualità dei servizi”.