PM, Novantenne sola soccorsa e portata a Baggiovara

Intervento di Municipale e Vigili del Fuoco a mezzogiorno di martedì 5 luglio. I vicini non vedevano l’anziana da giorni e dall’appartamento arrivava cattivo odore

Alfa-Romeo-Polizia-MunicipaleMODENA – I vicini non la vedevano da qualche giorno e dal suo appartamento arrivava un cattivo odore. Hanno così chiamato la Polizia municipale che, intervenuta con i Vigili del Fuoco e una unità di Pronto Soccorso, ha potuto soccorrere l’anziana che era a terra in stato confusionale ed è stata ricoverata all’Ospedale di Baggiovara. Il cattivo odore era causato da avanzi di cibo rimasti nel cucinotto e sui pensili.

È successo martedì 5 luglio poco prima di mezzogiorno nella zona Nord Est di Modena in una abitazione dell’Acer dove viveva sola una signora di 90 anni.

Giunti sul posto, gli operatori dopo aver suonato il campanello senza avere risposta, hanno avvertito il Magistrato in turno per poter entrare e verificare la situazione. Quindi, giunti sul posto anche i pompieri e l’unità sanitaria di Pronto soccorso, prima di entrare hanno deciso di provare ancora a chiamare, e la donna dall’interno ha risposto. Entrati nell’appartamento dalla porta finestra del balcone, i Vigili del fuoco hanno fatto entrare gli altri soccorritori che hanno trovato l’anziana sdraiata a terra, in stato confusionale. La novantenne è stata subito presa in carico dal personale sanitario che ne ha deciso il trasferimento all’Ospedale di Baggiovara. L’appartamento si presentava sostanzialmente in ordine, tranne per l’odore causato dagli avanzi di cibo. Non essendo stati rintracciati parenti della signora nell’immediatezza del fatto, gli operatori della Municipale hanno provveduto a recuperare alcuni effetti personali dell’anziana che le hanno portato all’ospedale. Dell’intervento è stato informato l’Acer (Agenzia casa Emilia-Romagna), ente proprietario dell’appartamento.