Più sicurezza sulle strade con i lavori eseguiti nel corso dell’estate

Gli interventi nei quartieri Cervese Nord, Cervese Sud e Ravennate

pista-ciclo-lungosavio-via-fornasaccia-ronta-ripristinata-CESENA – Più sicurezza sulle strade dei quartieri Cervese Nord, Cervese Sud e  Ravennate grazie ai lavori eseguiti nel corso dell’estate, nell’ambito del corposo programma di interventi attuato su tutto il territorio comunale.

“Anche in questo caso – ricordano il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore ai Lavori Pubblici Maura Miserocchi – le varie opere eseguite sono state individuate sulla base delle indicazioni dei Consigli di Quartiere che, grazie a una conoscenza capillare della loro realtà e allo stretto rapporto con i cittadini, si fanno carico in modo efficace di esprimerne le esigenze, definendo le priorità. Da anni il progetto-sicurezza dei Quartieri è un caposaldo irrinunciabile della programmazione dell’Amministrazione comunale”.

Di vario tipo le opere eseguite nei tre quartieri, ma tutte legate dal comune denominatore dell’aumento della sicurezza stradale.
Fra gli interventi del Cervese Nord, la sistemazione della banchina stradale di via San Giorgio (nel tratto tra la via Melona e via Parataglio), che è stata asfaltata e dotata di delineatori  con catadiottri per delimitare il margine della carreggiata, rendendolo più evidente. Sono stati messi  in sicurezza anche l’incrocio fra la via Cervese e la via Montaletto e l’uscita della pista ciclabile che termina presso di esso. Nello specifico si è provveduto a riorganizzare gli spazi a disposizione  modificando l’intersezione e creando l’apertura  per un attraversamento ciclo/pedonale all’altezza della via Montaletto. Per rallentare la velocità, è stato installato un dosso. A completare il quadro, l’installazione di sei rilevatori di velocità in altrettanti punti del quartiere.
Nel quartiere Cervese Sud, invece, è stato sistemato il tratto di  pista ciclabile lungo la via Cervese, nel tratto che corre fra via Arzignano e via Camisano (in tutto poco più di 1 km), provvedendo alla sua asfaltatura e alla sostituzione delle rampe e dei cordoli danneggiati.

vigne-nuovo-parkeg-via-flli-cerviSi è intervenuti anche sull’attraversamento pedonale posto in via Assano, all’altezza del percorso che porta al centro Montefiore, con la costruzione di  un’isola spartitraffico centrale, di  colonnine luminose con freccia direzionale e sentinella lampeggiante. Per risolvere i problemi dell’incrocio fra  via XXV Aprile e via Vigne, dove spesso le auto parcheggiano all’interno della zona zebrata ostruendo la visibilità ai veicoli, è stato allargato il marciapiede, in modo da impedire la sosta impropria in quel punto. Sempre in zona Vigne è stato modificato il parcheggio di via Fratelli Cervi, riducendo le dimensioni dell’aiuola centrale e riorganizzando gli spazi di sosta: questo ha permesso di aggiungere una mezza dozzina di stalli per le auto.
Infine, nel quartiere Ravennate si è proceduto a mettere in sicurezza l’ingresso a Borgo Ronta, creando  una chicane, allargando il marciapiede esistente e rettificando le isole di traffico presenti in modo tale da rallentare la velocità di chi svolta verso l’abitato.
Inoltre, sono stati installati tre rilevatori di velocità (all’altezza della scuola di Ronta, all’ingresso del centro abitato di S.Martino in Fiume e in via Cerchia di S.Martino) e sono stati inseriti dei dossi per rallentare la velocità in via Don Eugenio Medri e in via Tancredi Galimberti.

A completare il quadro, il ripristino della via Fornasaccia, chiusa per molti mesi per la presenza di uno smottamento provocato dall’ondata di maltempo dello scorso anno. L’intervento si è rivelato complesso perché il problema non era solo di cedimento stradale, ma soprattutto di erosione fluviale.
Così, oltre a ricostruire la sede stradale, si è dovuto provvedere a riprofilare il versante, realizzando pendenze che ne garantiscano la stabilità complessiva.