Una pista ciclabile lungo il Marano dal Titano al Riccione

laurea BalziPresentato questa mattina il progetto di fattibilità

RICCIONE (RN) – È stato presentato questa mattina il progetto di fattibilità sulla pista ciclabile lungo il fiume Marano che potrà collegare Riccione alla Repubblica di San Marino passando attraverso i comuni di Coriano e Rimini. Il tracciato dal lago di Faetano arriverà alla foce del Marano allacciandosi a percorsi già esistenti sia sul Titano che nella località balneare. La pista misura 20 chilometri di lunghezza, tanto da poter essere collocata tra le più estese d’Italia, e ha una sede di 3 metri di larghezza per consentire il flusso di grandi gruppi di ciclisti o camminatori in entrambi i sensi, inoltre è dotata di pavimentazione ecosostenibile a basso impatto ambientale. Lo studio ha preso in considerazione anche gli aspetti economici indicando quattro preventivi di spesa che vanno dai 2 ai 4 milioni di euro circa, in funzione dei materiali e della lavorazione scelta per la messa in opera della ciclabile.

Il progetto è stato realizzato  da Alex Balzi, venticinquenne di Monte Colombo, laureatosi presso la Facoltà di Ingegneria Civile dell’Università di San Marino. La sua Tesi di laurea magistrale ‘Progettazione e valutazione tecnica di fattibilità della pista ciclabile lungo il torrente Marano’, realizzata con la supervisione del professore Andrea Grilli, gli ha fruttato il massimo dei voti 110 e lode e la vittoria di due borse di studio da 750 euro messe a disposizione dal Comune di Riccione e dalla Fondazione Geometri della Provincia di Rimini. Proprio la Fondazione Geometri ha avuto il ruolo di promotrice e coordinatrice delle relazioni tra il polo universitario e l’ente comunale. Il Comune di Riccione, così come gli altri enti interessati, potrà utilizzare lo studio per realizzare l’opera di miglioramento ambientale.

Alla discussione della tesi di laura hanno partecipato il sindaco di Riccione, Renata Tosi, il presidente della Fondazione Geometri della Provincia di Rimini Stefano Domeniconi assieme al coordinatore della commissione istruzione del Collegio geometri di Rimini. Christian Mazzotti e il segretario particolare della Segreteria di Stato al Territorio della Repubblica di San Marino, Federico Bascucci.

“Eseguire la mia tesi di laurea su un progetto del genere è stata una bellissima opportunità – ha dichiarato Alex Balzi – spero possa essere realizzato”

“Questa sinergia – ha affermato il presidente della Fondazione Geometri di Rimini, Stefano Domeniconi – dimostra che cultura e la ricerca hanno un risvolto sul territorio”

“Con il lavoro messo a punto da Alex Balzi – ha aggiunto il sindaco di Riccione, Renata Tosi – abbiamo dato il via a un nuovo percorso di collaborazione tra le nuove menti che si prestano al mondo del lavoro e le esigenze del territorio. Crediamo in questo progetto e ci attiveremo entro breve affinchè si possano reperire finanziamenti europei per coprirne le spese”.

In Foto ‘Laurea Balzi’ da Sx a Dx: Prof Andrea Grilli, Direttore del corso di Ingegneria Civile Prof. Angelo Marcello Tarantino, Sindaco di Riccione Renata Tosi, Alex Balzi, Presidente Fondazione Geometri di Rimini Stefano Domeniconi, Coordinatore Commissione istruzione collegio geometri di Rimini, Christian Mazzotti.