In Piazzale Ceccarini l’anteprima del libro ‘Martini e Ferretti’ scritto da Marco Andreolli

Andreolli Martini e FerrettiSabato 28 maggio la presentazione del romanzo che racconta una storia di onore e tradimento, amore e cinismo, colpi di scena e ardimento

RICCIONE (RN) – Sabato 28 maggio alle ore 18.00 Piazzale Ceccarini sarà agorà letteraria con la presentazione del quarto libro dello scrittore milanese, Marco Andreolli. Andreolli dialogherà con l’amico riccionese Luca Cevoli, svelando al pubblico alcuni dei retroscena del suo nuovo lavoro.

Il romanzo racconta una storia di onore e tradimento, amore e cinismo, colpi di scena e ardimento, in cui la guerra fa da scenario a una formazione umana e sentimentale. Martini e Ferretti sono due allievi ufficiali, che nel mezzo della seconda guerra mondiale, vengono prelevati dai superiori e portati su una base segreta della Marina per essere addestrati, con un gruppo di intrepidi, in incursioni contro il nemico.

Una missione estrema dovrà essere compiuta passando per scoperte che faranno diventare uomini i due ragazzi. La storia si inserisce in una trama più ampia, complessa e per certi versi oscura, dove si intrecciano forze sotterranee che vogliono impadronirsi di tutto, operando per costruire altre trame: sconosciute e terribili. Sarà la scoperta di cos’è l’uomo, di cosa sono l’amicizia e l’amore a indicare ai protagonisti, in un crescendo di colpi di scena, la via da seguire per tentare di scardinare l’accerchiamento.

“Ho voluto scrivere una storia di avventura – ha affermato Marco Andreolli – mischiando le cose che mi stanno a cuore: le scoperte, la paura, l’audacia e il timore di scoprire cose inaudite. Ma quando scrivo più che altro dico di me e delle scoperte che faccio come uomo. Dei graffi e delle spine che si conficcano nella pelle e della possibilità di “accorgersi delle cose”, di come sono le cose, di cos’hanno da darmi. Mi piace però più di tutto, quando mi chiedono ma perché scrivi? Una cosa che ha detto una volta Elsa Morante: scrivo solo per essere amata. Ecco, posso dire per me che non c’è niente di più limpido”.

Al termine della presentazione sarà offerta a tutti i presenti una degustazione di birra artigianale Lucchini.