Piano neve 2016-2017 – Un milione e 157 mila euro stanziati dal Comune di Parma

2016-12-6-alinovi-piano-nevePARMA – Per la stagione invernale ormai alle porte è stato approntato il Piano Neve 2016-2017, attivo dal 01 dicembre 2016. Il Comune di Parma, assessorato ai lavori pubblici, ha stanziato circa 1 milione e 157 mila euro per dare seguito al Piano Neve.

Ne hanno parlato, martedì mattina, nel corso di una conferenza stampa, l’assessore ai lavori pubblici, Michele Alinovi; Valerio Filiberti di Parma Infrastrutture spa e Antonio Vicariotto, tecnico dell’associazione temporanea di imprese che ha in carico l’appalto.

L’assessore Michele Alinovi ha rimarcato l’impegno del Comune per dare seguito al Piano Neve 2016 – 2017, un impegno cospicuo che sfiora il milione e 200 mila euro. “L’obiettivo del Comune – ha spiegato Alinovi – è quello di fornire un servizio efficace ed efficiente ai cittadini in caso di nevicate”. L’assessore ha ricordato che quest’anno sono circa 225 i mezzi coinvolti e 110 tra tecnici e operai spalatori. I mezzi: 147 spartineve, 10 pale per caricamento e spalatura, 46 autocarri, 22 mezzi spargisale e spargi cloruro. Il Personale vede coinvolti 84 operai spalatori e 26 tecnici.

Ha anche fatto presente che sarà attivato il piano anti ghiaccio che ha lo scopo di mettere in sicurezza strade e marciapiedi con lo spargimento di sale. Inoltre i mezzi in dotazione alle aziende che effettuano l’attività antighiaccio sono dotati di un sistema Gps che ne segnala l’ubicazione sul territorio in modo da effettuare verifiche immediate sui loro movimenti.

L’assessore ha anche fatto appello alla responsabilità dei singoli cittadini invitandoli a servirsi dei mezzi pubblici in caso di nevicate, ad avere pneumatici antighiaccio e catene a bordo, a non lasciare le auto in strada per chi ha autorimesse e posti auto privati in modo da agevolare l’attività degli spartineve.

Ha anche fatto presente i cosiddetti obblighi dei frontisti che sono tenuti a pulire i marciapiedi davanti alle case di proprietà ed ai negozi.

Le modalità di intervento sono basate sulle esperienze degli anni precedenti rispetto a quanto da sempre previsto e attuato, al fine di garantire la sicurezza e ridurre al minimo i disagi alla circolazione. Il Piano Neve rimane coordinato dal Servizio Manutenzioni di Parma Infrastrutture che ha affidato i lavori all’ A.T.I. appaltatrice della gestione ed amministrazione della manutenzione della rete stradale comunale e delle relative pertinenze. Per il monitoraggio delle condizioni metereologiche e delle loro fasi evolutive è stato predisposto un Centro Operativo che fornisce le previsioni orarie a +72 ore con l’aggiornamento automatico dei dati, anche in tempo reale.Tutto il personale e i mezzi coinvolti sono allertati e pronti ad entrare in servizio. Il Piano Neve viene attivato quando la coltre nevosa a terra raggiunge i 5 centimetri circa e il Comune, come ogni anno, ha previsto le risorse necessarie per fare in modo che siano ridotti al minimo i disagi legati alle nevicate ed alla formazione di ghiaccio sulle strade. I 5 centimetri rappresentano un’indicazione di massima e non una regola assoluta, perché molto dipende dall’evoluzione delle condizioni climatiche durante l’evento atmosferico.

Gli interventi sono suddivisi in due ambiti principali:lavori di prevenzione/trattamento formazione ghiaccio, consistenti nello spargimento di adeguati materiali disgelanti; lavori di sgombero neve, riguardanti la movimentazione della massa nevosa che ricopre le strade e gli spazi pubblici, tramite l’utilizzo di appositi mezzi e manualmente.

Piano operativo prevenzione ghiaccio – È articolato in quattro in 4 livelli in base all’ abbassamento delle temperature e al grado di umidità presente nell’aria. La prevenzione è attuata attraverso lo spargimento di materiali disgelanti, per evitare la formazione di lastre e croste ghiacciate nonché per sciogliere le stesse nel caso in cui fossero già formate anche in assenza di precipitazioni nevose. I mezzi per lo spargimento dei materiali disgelanti sono dotati di apparecchiature per il rilevamento della posizione Gps e collegati al sistema cartografico comunale che in tempo reale permette di visualizzarne la posizione ed il percorso effettuato.

Piano operativo sgombero neve – L’attivazione del piano di sgombero neve viene eseguita suddividendo il territorio comunale in cinque diverse zone, all’interno delle quali sono stati definiti più percorsi, ognuno dei quali è gestito da un certo numero di mezzi e personale specificatamente identificato, istruito e responsabilizzato per la buona riuscita dei lavori:

ZONA 1: Svincoli e Tangenziali – suddivisa in n° 5 percorsi per strade e parcheggi;

ZONA 2: Grande Viabilità – suddivisa in n° 12 percorsi per strade e parcheggi;

ZONA 3: Centro Storico – Suddivisa in n° 11 percorsi per strade e parcheggi e in n° 7 percorsi per interventi su marciapiedi, piste ciclo-pedonali, passaggi pedonali, fermate bus, scuole e mercati rionali;

ZONA 4: Viabilità Sud – Suddivisa in n° 29 percorsi per strade e parcheggi e in n° 9 percorsi per interventi su marciapiedi, piste ciclo-pedonali, passaggi pedonali, fermate bus, scuole e mercati rionali;

ZONA 5: Viabilità Nord – Suddivisa in n° 25 percorsi per strade e parcheggi e in n° 8 percorsi per interventi su marciapiedi, piste ciclo-pedonali, passaggi pedonali, fermate bus, scuole e mercati rionali.

Scuole – Per le scuole statali: primarie, secondarie di primo grado e secondarie di secondo grado, compete al Comune la pulizia dei soli spazi esterni. Scale e cortili sono in carico al personale ausiliario delle scuole stesse. Per le scuole comunali, materne e nidi, le operazioni di sgombero neve saranno a carico del Comune.

Mercati – Sarà garantita da parte del Comune la pulizia delle zone mercatali in caso di precipitazioni nevose.

Portale del Comune: www. pianoneve.comune.parma. it.

Incombenze dei cittadini in caso di nevicate – In base al vigente Regolamento di Polizia Urbana, spetta ai privati lo sgombero della neve lungo i marciapiedi per tutta la lunghezza che confina con le abitazioni dei privati stessi, negozi, stabili, orti e giardini. E’ quindi fondamentale la collaborazione dei cittadini in questa circostanza, per cui sarà necessario togliere la neve dal proprio passo carrabile, dal proprio accesso pedonale e dai marciapiedi prospicienti le abitazioni private, accumulando la neve ai lati senza gettarla in strada. Una volta tolta la neve è consigliato lo spargimento del sale al fine di evitare la formazione di ghiaccio. Con 1 kg di sale è possibile trattare 20 metri quadrati di superficie calpestabile. E’ sconsigliata la pratica di gettare acqua su neve e ghiaccio.

Mezzi di trasporto – consigli utili . Utilizzare mezzi pubblici di trasporto in modo da facilitare la pulizia delle strade. Non parcheggiare su strade o aree pubbliche. Usare l’auto di proprietà solo in caso di necessità. Adottare una guida prudente mantenendo sempre la distanza di sicurezza. Non usare mezzi a 2 ruote.Pedoni – consigli utili. Indossare scarpe adatte con suola in gomma per evitare cadute. Non camminare nelle vicinanze di alberi e cornicioni in caso di disgelo. Percorrere preferibilmente marciapiedi e strade già liberate da neve e ghiaccio. Persone anziane – consigli utili. Fare scorte alimentari in attesa che il tempo migliori . Acquistare pale e sale e segnalare eventuali criticità e pericoli imminenti:

NUMERO VERDE: 800484896