Piacenza, “Le ricette delle razdore piacentine”

Venerdì alla Passerini Landi, la presentazione del libro di Chiara Ferrarilogo comune Piacenza

PIACENZA – Venerdì 25 marzo, alle 17, presso il salone monumentale della biblioteca Passerini Landi, si terrà il secondo appuntamento della rassegna dedicata alla letteratura femminile “Calliope”, che quest’anno rende omaggio all’arte culinaria con “Ambrosia”, una proposta per scoprire le storie e le tradizioni legate al mondo della cucina. Protagonista dell’incontro sarà Chiara Ferrari che presenterà il libro “Le ricette delle razdore piacentine”, edito da Officine Gutenberg, con fotografie di Elisabetta Sfarra.

Un libro che raccoglie tante ricette, golose, invitanti, tradizionali ma anche originali, ma soprattutto nel quale le razdore raccontano la loro vita, il loro legame indissolubile con la cucina e storie incredibili e inaspettate, di donne in anticipo sui tempi e che hanno inventato la cucina fusion, il catering, lo chef a domicilio e l’impiattamento coreografico molto prima che queste cose diventassero di moda.

Chiara Ferrari è autrice del libro “Politica e protesta in musica. Da Cantaronache a Ivano Fossati” (Unicopli, 2014), uno studio sulla canzone folk e d’autore italiana. Cura, inoltre, sulla stessa tematica, la rubrica “Pentagramma” per Patria Indipendente, quindicinale dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia (Anpi).
Appassionata di scrittura creativa, ha pubblicato racconti in diverse raccolte, tra cui, recentemente, “Cristina D’Avena. 50 anni di sogni” per l’editore Laurana. Collabora ai progetti editoriali di Officine Gutenberg: il “Dizionario Biografico Fantastico dei Piacentini Illustri”, la “Guida ai luoghi fantastici di Piacenza (e provincia)”, “L’Antologia del Fiume Po. Una Spoon River piacentina”, “Inferno. La Divina Commedia arriva anche a Piacenza” ed è tra gli autori della guida “101 cose da fare a Piacenza almeno una volta all’anno”. “Le ricette delle razdore piacentine” è il libro che le ha permesso di raccontare un mondo al femminile in via di estinzione, con le sue usanze, i modi di dire, le radici del territorio piacentino. A introdurre e moderare l’incontro sarà Giuseppina Càfari Panìco.