Piacenza, per l’8 marzo tradizionale concerto per le detenute della casa circondariale delle Novate

Festa della donna, tradizionale concerto per le detenute della casa circondariale delle Novate In occasione della Giornata internazionale della Donna

PIACENZA – Allievi del Conservatorio Nicolini in concerto alla sezione femminile della casa circondariale delle Novate: si è rinnovato anche quest’anno, infatti, l’ormai tradizionale omaggio alle detenute della struttura, in occasione della Giornata internazionale della Donna.

All’iniziativa, che rientra nell’ambito del Protocollo d’intesa tra la Direzione del penitenziario, l’Amministrazione comunale e l’istituto musicale cittadino, era presente anche l’assessora alle Pari Opportunità Giulia Piroli, che rimarca “il valore di questo semplice, ma significativo gesto che testimonia ulteriormente la volontà di rafforzare il rapporto di integrazione tra il carcere e la comunità piacentina”.

Accompagnati dalla docente Patrizia Radicchi, si sono esibiti – raccogliendo l’apprezzamento delle spettatrici – gli allievi Josette Carenza, Hun Kim, Shon Jaemyung, Wonjung Kim, Gaboon Ko e Lorenzo Donato, che hanno eseguito arie tratte da “La Vedova Allegra” di Lehar, “Elisir d’amore” di Donizetti, “La Bohème” di Puccini, “Carmen” di Bizet, “Il Barbiere di Siviglia” di Rossini, “La Traviata” di Verdi, “Romeo et Juliette” di Gounod e “West Side Story” di Bernstein, oltre a brani di Gastaldon e De Curtis.

La direttrice Caterina Zurlo ha ringraziato l’assessora Giulia Piroli, il dirigente di settore Giuseppe Magistrali e, tramite loro, il Comune di Piacenza, per la vicinanza da sempre dimostrata alle esigenze della casa circondariale e la particolare sensibilità riservata alla detenzione femminile.