A Piacenza “Ismaele. La storia dei vivi, la storia dei morti”

Oggi alle 16.30 la presentazione del libro di Gianni Montanari presso la sala Augusto Balsamo della Biblioteca Passerini Landi

elara_-_ismaele_-_la_storia_dei_viviPIACENZA – Oggi, martedì 20 dicembre, alle 16.30, presso la sala Augusto Balsamo al primo piano della biblioteca Passerini Landi, si terrà la presentazione, alla presenza dell’autore, dell’ultimo romanzo di Gianni Montanari “Ismaele. La storia dei vivi, la storia dei morti” (edizioni Elara 2013).
Grazie ad uno stile colto ed evocativo e a personaggi complessi che restano vividi, la trama del romanzo trascina il lettore in una vicenda misteriosa che ha alla sua base una villa isolata e la contessa sua proprietaria. C’è un segreto sepolto nella cripta, un segreto che la contessa dovrà comunicare prima della sua morte a uno dei suoi eredi perché possano custodirlo. Ma non ci sono soltanto i nipoti a ruotare attorno agli avvenimenti, c’è anche un giardiniere, un avvocato amico di famiglia, una bambina orfana di nome Irene… ogni capitolo, dedicato a uno di questi personaggi oppure ai rapporti fra l’uno e l’altro, aggiunge un tassello a un mosaico che forse non sarà svelato completamente.
Nella fantascienza italiana Gianni Montanari è stato una figura importante per la sua attività di editor, saggista e traduttore, per la sua lunga gestione di Galassia, dapprima in compagnia di Vittorio Curtoni, poi da solo, per la sua brillante e innovativa direzione di Urania, per la collaborazione con grandi editori come Longanesi, Rizzoli, e vari altri, e per i saggi sulla fantascienza inglese e americana, insieme alla profonda conoscenza di questa letteratura e alle simpatie per le correnti più innovative e anticonformiste, la qual cosa non ha mai escluso rispetto e apprezzamento della tradizione.