Piacenza in festa per il 71° anniversario della Liberazione

logo comune PiacenzaLunedì 25 aprile partirà alle 9.30, da piazzale Genova, il corteo delle autorità civili e militari

PIACENZA – Lunedì 25 aprile partirà alle 9.30, da piazzale Genova, il corteo delle autorità civili e militari, associazioni combattentistiche e cittadini che, sostando per un minuto di raccoglimento nei pressi del Monumento alla Resistenza sullo Stradone Farnese, raggiungerà piazza Cavalli per la cerimonia istituzionale.

Agli interventi del sindaco Paolo Dosi, del presidente della Provincia Francesco Rolleri e, per Anpi, della delegata nazionale Eletta Bertani, seguirà la deposizione delle corone d’alloro in omaggio ai Caduti. Avrà quindi luogo, sempre all’ombra di Palazzo Gotico, la consegna da parte del prefetto Anna Palombi della Medaglia della Liberazione – tributata dal Ministero della Difesa ai partigiani, agli ex internati nei lager nazisti e ai combattenti inquadrati nei reparti regolari delle Forze Armate – agli insigniti di Piacenza, Agazzano, Borgonovo Val Tidone, Caorso, Castelsangiovanni, Castelvetro Piacentino, Gossolengo, Gragnano Trebbiense, Monticelli d’Ongina e Rottofreno.
Al termine, la cerimonia religiosa nella Basilica di San Francesco, mentre la piazza sarà animata dall’ormai tradizionale appuntamento con le “100 chitarre per la Resistenza” che, coinvolgendo il pubblico in canti dell’epoca, ricorda i partigiani e la loro lotta per la libertà.

Nel pomeriggio, alle 16, dalla Cooperativa di Sant’Antonio partirà la Marcia della Liberazione organizzata da Spi Cgil e Csi Marce Piacenza, che porterà i partecipanti a percorrere un tragitto di 8 km – sino a Barriera Genova e ritorno – passando accanto ai cippi e ai monumenti commemorativi in città. Alle 16.30, il Duomo sarà invece teatro dell’esecuzione della Nelson Messe di Franz Joseph Haydn, in un concerto promosso da Anpi e dedicato ai Caduti piacentini della lotta per la Liberazione: protagonista il Coro degli allievi del Conservatorio Nicolini, con la direzione del Maestro Giorgio Ubaldi.

Dalle 18, festa in piazza Cavalli tra stand gastronomici ed esibizioni live delle band Shandon, Bad Frog e Bravi Tutti, sempre a cura di Anpi.

Martedì 26, invece, alle 21.15, presso il Cinema Corso, verrà proiettato in prima visione il docufilm “Villa Triste”, con il patrocinio di Isrec Piacenza.

Festa della Liberazione, le limitazioni al traffico

Per consentire lo svolgimento della cerimonia istituzionale e delle iniziative celebrative per il 71° anniversario della Liberazione, lunedì 25 aprile sarà vietata la circolazione in piazza Cavalli dalle 9 alle 13, così come dalle 18 alle 24, quando il divieto di transito sarà esteso anche a piazzetta Mercanti.
Già dalle ore 7 del 25 aprile, sino al termine della manifestazione ufficiale mattutina, sarà in vigore il divieto di sosta con rimozione forzata in piazza Cavalli, sul lato est (adiacente al liceo Respighi) di piazzale Genova e in piazzetta Sant’Ilario. Durante lo svolgimento del tradizionale corteo, che quest’anno partirà alle 9.30, potranno verificarsi brevi interruzioni del traffico tra corso Vittorio Emanuele e piazza Cavalli.