Piacenza, “Danzando con speranza, dancing with Maria. La danza che esalta alla vita!”

Venerdì 18 novembre, alle 17, l’incontro alla biblioteca Passerini Landi 

passerini-landiPIACENZA – Venerdì 18 novembre, alle 17, nel salone monumentale della biblioteca Passerini Landi, è in programma un incontro dal titolo “Danzando con speranza, dancing with Maria. La danza che esalta alla vita!”, promosso dal gruppo di danzacreativa “Donne che danzano con donne” del Centro Famiglie Farnesiana e dalla scuola di formazione in danzacreativa e danzaterapia “Risvegli – Maria Fux”.

Nel corso dell’incontro verrà presentato il documentario del regista italo-sloveno Ivan Gergolet sulla danzatrice Maria Fux, selezionato alla Settimana della critica alla Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, opera prima che si è aggiudicata anche il Premio Civitas Vitae. Alla visione del documentario, impreziosito dalla colonna sonora con musiche originali di Luca Ciut, si alterneranno performance danzate e letture dai libri scritti da Maria Fux. Obiettivo dell’evento è promuovere una riflessione insieme al pubblico intorno ai temi della diversità come ricchezza, del valore della resilienza, dei limiti come fonte di nuove possibilità, della speranza che apre all’incontro con la bellezza dentro e intorno a ognuno di noi.

A più di 90 anni, con molte sfide e traguardi alle spalle, Maria Fux ha preso in consegna un’ultima allieva, forse la più difficile: sè stessa e i limiti del proprio corpo. Nella sua casa-studio di Buenos Aires, Maria Fux ha una missione, quella di trasformare con la danza e la simbiosi con la musica i limiti di ognuno in risorse, perché come scrive “la danza è l’incontro di un essere con gli altri”. Maria Fux ha ricevuto lo scorso agosto all’Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires l’importante onorificenza Grande Ufficiale dell’Ordine della Stella d’Italia, conferita dal Presidente della Repubblica a personalità che si distinguono nel contributo alla cultura e all’arte italiana, riconoscendo il suo trentennale lavoro in Italia.