Piacenza: Cinema all’aperto

Bilancio di mezza stagione tra successi e attese per i nuovi titoli

comune piacenzaPIACENZA – Bilancio di mezza stagione per la 13° edizione del cinema all’aperto curata dall’associazione culturale Cinemaniaci e da Arci, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, presso l’arena Daturi. “Con oltre sessanta spettacoli – commentano i rispettivi presidenti, Piero Verani e Alessandro Fornasari – la rassegna estiva è la manifestazione cittadina più importante in termini quantitativi, senza per questo trascurare la qualità. Anzi, mai come quest’anno la programmazione è caratterizzata da titoli d’essai, prime visioni per film che altrimenti non sarebbero approdati sugli schermi piacentini, opere prime, pellicole in lingua originale, documentari e produzioni cosiddette minori (non europee o americane), oltre ai successi italiani e internazionali più apprezzati della stagione 2015/2016”.

Ad arricchire le serate, la collaborazione con numerose altre realtà del territorio: “Con Arti e Pensieri abbiamo posto l’attenzione sui giardini del Farnese e con l’associazione Radici sui Paesi del sud del mondo; con Libera abbiamo ricordato Paolo Borsellino e le stragi della mafia; con Legambiente abbiamo parlato di natura ma anche del Cile di Pinochet, con il Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche dell’Ausl di Piacenza abbiamo continuato la campagna di sensibilizzazione e informazione contro lo stigma della malattia mentale. Gli studenti del Liceo Gioia sono protagonisti con uno stage e con recensioni di film”.

“Anche grazie a questo impegno congiunto – sottolinea l’assessora alla Cultura Tiziana Albasi – tra Comune, Arci, Cinemaniaci e il tessuto associativo locale, si offre alla città un’opportunità preziosa per valorizzare e promuovere il cinema come esperienza culturale, che apre a una maggiore consapevolezza sui nostri tempi e sulla società contemporanea, ampliando gli orizzonti”. Soddisfazione univoca anche per gli abbellimenti realizzati all’Arena Daturi con “lo spazio bar allestito vicino al chiosco, l’atmosfera delle luci all’ingresso e i fiori che rendono più gradevole una serata al cinema sotto le stelle”.

Tra gli eventi da incorniciare in questa prima parte di cartellone, l’incontro con il regista Claudio Giovannesi e l’attrice Daphne Scoccia, protagonista del suo film “Fiore”, ma anche le risate suscitate da “Chuck Norris vs Communism” e “Perfetti sconosciuti”, che verrà replicato il 6 agosto e, insieme a “La pazza gioia” e “Lo chiamavano Jeeg Robot”, quest’ultimo di nuovo in calendario il 13 agosto, è risultato sinora tra i titoli più amati. Hanno suscitato commozione “La prima neve”, “Non essere cattivo e “La memoria dell’acqua”, ha stupito piacevolmente “Appena apro gli occhi”.

Grandi aspettative vengono riposte dagli organizzatori in “Mustang”, esordio della regista turca Deniz Gamze Erguven in programma venerdì 12, così come ci si attende particolare attenzione per “La felicità è un sistema complesso”, commedia con Valerio Mastandrea e Giuseppe Battiston che sarà proiettata nella serata di Ferragosto, o la Palma d’oro “Dheepan” in calendario giovedì 18. Attesa per i titoli che vedono protagonisti star come Leonardo Di Caprio, Riccardo Scamarcio e Stefano Accorsi, ma i “consigli d’autore” vanno su “La Isla Minima”, “Weekend” ed “El Club”, previsti rispettivamente domani sera (2 agosto), mercoledì 24 e martedì 30 agosto. Chiusura d’essai il 3 settembre con “Bella e perduta” di Pietro Marcello.
Ricordando il sito www.cinemaniaci.org – facilmente consultabile anche da smartphone – per il calendario completo, Cinemaniaci e Arci ringraziano “tutti i sostenitori, per il fondamentale e strategico supporto: Steriltom di Squeri, Caffè Musetti, Iren Emilia, Quattro Valli wine group, Pizzeria Tosello, Floricoltura di Mucinasso e Metronotte”.