Pedalando un Po, grande fiume in festa venerdì 3 a Piacenza

comune piacenzaPIACENZA – Dopo la giornata inaugurale del 2 giugno tra Calendasco, il Guado di Sigerico e Cotrebbia, il programma di eventi di “Pedalando un Po” approderà venerdì 3 a Piacenza, per un’intensa giornata di festa. Con una novità da segnalare: l’annullamento, per ragioni organizzative, del pranzo con menù tipico previsto per le 13 e delle degustazioni guidate ai prodotti della nostra tradizione enogastronomica.

Confermate, invece, tutte le altre attività, salvo ridimensionamenti dovuti al maltempo. Dalle 9.30, ingresso libero allo scalo del 2° Reggimento Genio Pontieri, in via del Pontiere, dove alle 10 si terrà una dimostrazione con impiego di materiale da ponte del Genio e completamento di un traghetto di circa 50 metri, approdo con sbarco dei mezzi, smontaggio e recupero. Alle 11 i saluti istituzionali del sindaco Paolo Dosi, dell’assessore all’Ambiente Giorgio Cisini, dell’assessore regionale al Turismo Andrea Corsini e, a fare gli onori di casa, del comandante Daniele Bajata. Seguirà la visita alla mostra statica di materiali e mezzi del 2° Reggimento Genio Pontieri e fotografie storiche, mentre dalle 11.45 alle 12.15 avrà luogo l’esibizione di scafo di Formula 1 con Alex Carella, tre volte campione del mondo di specialità.

Nel pomeriggio, dalle 14.30 alle 18, dimostrazione in acqua della Barca del Sorriso, in collaborazione con la Federazione italiana Motonautica che – su prenotazione, obbligatoria, al numero 340-1844675 – consentirà a tutte le persone interessate di salire a bordo delle imbarcazioni che vengono utilizzate anche per un progetto rivolto ai cittadini diversamente abili. Prenotazione obbligatoria, allo stesso numero, anche per le attività di formazione con istruttori rivolte ai ragazzi dai 12 ai 16 anni, per la conduzione di piccole imbarcazioni. Laboratorio didattico sul mondo delle api e del miele, esposizione di biciclette d’epoca e, dalle 15 alle 18, numerosi laboratori naturalistici per adulti e bambini. Posti limitati per il laboratorio “Il profumo di Placentia”, dedicato alla realizzazione di un unguento di età romana, seguendo una ricetta bimillenaria, e prenotazione obbligatoria – rivolgendosi allo stesso numero telefonico – anche per la visita alla ex centrale elettrica Emilia, dalle 15.30 alle 18, dove hanno sede i centri di ricerca e sperimentazione Siet e e Leap. Alle 16.30, 17.30 e 18.30, partenza in bicicletta per una pedalata lungo il fiume – arrivando, alle 18, all’inaugurazione del nuovo Museo – Centro Visite del Parco Fluviale del Trebbia.

Per l’intera giornata sarà aperto il Museo Civico di Storia Naturale, in via Scalabrini 107, con ingresso gratuito. Il programma dei giorni successivi – Caorso e Monticelli