Piacenza rende omaggio alle “Madri della res publica”

logo comune PiacenzaPIACENZA – Domani, mercoledì 1° giugno, alle 10, verranno esposti sulla facciata di Palazzo Gotico tre pannelli dedicati ad altrettante donne che sono state importanti e rappresentative per l’impegno politico e civile sul territorio, anche in quanto prime consigliere comunali elette democraticamente nel 1946.

Alla presenza dell’assessora alle Pari Opportunità Giulia Piroli, verranno quindi apposti in piazza Cavalli i ritratti di Medina Barbattini e Rita Cervini, prime donne entrate a far parte dell’assise cittadina dopo la legge sul suffragio universale. Accanto a loro, l’immagine di Giuseppina Buttafuoco, partigiana, prima donna nominata dal Comitato di Liberazione nazionale di Piacenza in seno al Consiglio comunale provvisorio, nel 1945.

L’iniziativa rientra nel progetto regionale “Madri della res publica”, che l’assessorato alle Pari Opportunità dell’Emilia Romagna ha promosso in collaborazione con l’Assemblea legislativa regionale e il Centro Documentazione Donna di Modena, dando vita a una mostra fotografica diffusa nello stile della Land Art: una serie di gigantografie in bianco e nero campeggeranno quindi sui palazzi istituzionali delle Amministrazioni aderenti, il cui elenco – completo di tutte le immagini e brevi biografie delle protagoniste – è consultabile sul sito http://parita.regione.emilia-romagna.it .