Pericopes +1 allo Zingarò di Faenza, tra avanguardie e richiami ancestrali

Pericopes +1FAENZA – Mercoledì 4 novembre, alle 22, l’appuntamento musicale con lo Zingarò Jazz Club di Faenza si rinnova con Pericopes +1, formazione composta da Emiliano Vernizzi al sax alto, Alessandro Sgobbio al pianoforte e Nick Wight alla batteria. Il concerto avrà inizio alle 22 ed è ad ingresso libero.

I Pericopes +1 presentano These Human Beings, il nuovo lavoro, uscito nel 2014: un viaggio sonoro che amalgama scrittura e improvvisazione attraverso un percorso post-rock, nu-jazz e avantgarde, con richiami alla musica afro-americana e della tradizione popolare europea. Emiliano Vernizzi e Alessandro Sgobbio si unisce il giovane e creativo batterista Nick Wight, da diversi anni attivo sulla scena newyorkese, per dare ulteriore slancio ad un progetto coerente e in continua evoluzione.

Il percorso musicale intrapreso dal pianista Alessandro Sgobbio e dal sassofonista Emiliano Vernizzi è il frutto di diversi anni di attività artistica internazionale, a cavallo tra Parigi, New York e l’Italia. Nel 2012, i Pericopes hanno l’occasione di sperimentare nuove idee per una serie di concerti da tenersi a Parigi. Nel 2014, registrano a New York il loro primo album. Al duo, si unisce poi Nick Wight, batterista creativo e sensibile, protagonista già da diversi anni sulla scena newyorchese, e con lui, effettuano un tour negli Stati Uniti.

These Human Beings è stato pubblicato da AlfaMusic è un lavoro dove ritroviamo scrittura e improvvisazione, in una miscela di stili e visioni musicali, dal post-rock al nu-jazz e all’avantgarde, senza “escludere” richiami ancestrali e tradizioni europee, tanto nell’ambito colto che in quello popolare.

L’album è introdotto dalle note di copertina di due tra i massimi esponenti del jazz mondiale, vale a dire Dave Liebman ed Enrico Rava. Anche per questo nuovo lavoro, i Pericopes+1 hanno effettuato un tour ufficiale di presentazione negli Stati Uniti suonando allo Shapeshifter Lab di Brooklyn e in diversi importanti club a New York, Philadelphia e Jersey City.

Le foto scattate da Lorenzo Gaudenzi ai protagonisti delle precedenti stagioni del club faentino fanno da cornice ai concerti dello Zingarò Jazz Club.

La stagione dello Zingarò Jazz Club prosegue mercoledì 11 novembre con un incontro particolare tra canzone e racconto: il palco del club diventa il teatro per Franz Campi con la Billy Carr Band e per Sono Fred, dal whisky facile, spettacolo incentrato sulle canzoni del grande Fred Buscaglione. La voce di Franz Campi sarà accompagnata da Luca Cantelli al contrabbasso, Ernesto Geldes Illino alla batteria, Maurizio Degasperi al pianoforte, Paolo Raineri alla tromba e Fabrizio Benevelli al sax e al clarinetto. Lo Zingarò Jazz Club si trova a Faenza, in via Campidori, 11.