Pavullo, gestione 2016 della riserva di Sassoguidano a Provincia e Comune

In seguito subentrerà l’Ente Parchiprovincia di modena logo big

PAVULLO (MO) – La gestione della Riserva naturale di Sassoguidano a Pavullo sarà assicurata ancora per quest’anno da Provincia e Comune di Pavullo, proseguendo l’esperienza avviata nel 2009, e in attesa del passaggio definitivo della competenza all’Ente regionale di gestione per i parchi e biodiversità dell’Emilia centrale, previsto dalla legge regionale di riordino delle Province scaturita dalla legge Delrio.

La convenzione tra Provincia e Comune, approvata nei giorni scorsi all’unanimità dal Consiglio provinciale, assicura la continuità di tutte le attività, assegnando al Comune il compito di realizzare eventuali opere di conservazione e valorizzazione, la promozione dell’educazione ambientale, di studi e ricerche e le convenzioni con le associazioni.

La Provincia continuerà a gestire la vigilanza amministrativa, la sorveglianza del territorio, anche tramite i corpi delle guardie ecologiche volontarie, i pareri di conformità e i nulla osta previsti dalla legge sugli interventi, nonché gli eventuali finanziamenti, il controllo della fauna, la predisposizione del regolamento e del Programma triennale di tutela e valorizzazione.

Gli impegni sono assunti fino alla fine del 2016; tuttavia la scadenza potrà essere anticipata in caso di completamento del passaggio della gestione all’Ente regionale per i parchi che avverrà a seguito di uno specifico provvedimento della Regione dove saranno indicati tempi e modalità.