Partita Cesena – Perugia: via Spadolini chiusa anche per i pedoni

Orogel stadium Dino ManuzziI tifosi cesenati non potranno raggiungere lo Stadio dalla zona Montefiore

CESENA – In occasione della prossima partita del campionato di calcio di Serie B tra Cesena e Perugia, che si svolgerà nella serata di domenica 25 marzo alle ore 20.30, il dispositivo di gestione dell’ordine pubblico per l’incontro dell’Orogel Stadium-Dino Manuzzi, subirà consistenti modifiche rispetto agli assetti ordinari. La necessità è dovuta ad esigenze di ordine pubblico che rendono necessaria la chiusura, anche pedonale, della via Spadolini.

Questo inciderà sulle abitudini dei tifosi cesenati, che non potranno più fruire dei parcheggi in zona Montefiore per accedere allo stadio.

Il dispositivo per la partita, prevede anche la chiusura parziale del parcheggio antistante il centro commerciale Montefiore: in particolare, sarà vietato sostare dalle 18.00 nell’area del parcheggio esterno che va dall’ingresso principale alla rotatoria Lugaresi, mentre sarà aperta la bretella che porta al distributore provenendo dalla rotatoria Lugaresi.

Sosta vietata, per i veicoli, anche nei due lati della “gronda” fino alla rotatoria successiva (Merzagora).

Non subirà modifiche, l’assetto usuale sul lato della via Emilia con le chiusure delle strade che saranno attuate con le stesse modalità degli altri incontri.

“L’invito per i tifosi del Cesena – rimarca il Sindaco Paolo Lucchi – è di non dirigersi al Montefiore, perché da lì non sarà possibile raggiungere a piedi l’ingresso dello Stadio; meglio utilizzare i parcheggi a sud della ferrovia, nella zona della via Emilia e dell’Ospedale, che distano pochi minuti a piedi dallo Stadio e la domenica sera non sono molto frequentati. In alternativa, si possono utilizzare i parcheggi nella zona della stazione ferroviaria e del parcheggio Mattarella (che nella fascia oraria di interesse per i tifosi, non sarà a pagamento), che comunque consentono di arrivare rapidamente allo Stadio da via Plauto. Sconsigliata, invece, la sosta nelle aree residenziali intorno allo stadio, per evitare disagi ai residenti, ma anche perché in queste zone, come sempre in occasione delle partite casalinghe, la polizia municipale manterrà alto il controllo, per garantire il pieno rispetto delle regole ed evitare problemi per i residenti nella zona. Mi rendo conto che questo assetto potrà provocare qualche disagio per chi deve raggiungere lo Stadio, ma non dimentichiamo che queste decisioni sono state prese dalle forze dell’ordine per garantire la sicurezza di tutti, e questo è sicuramente l’aspetto più importante”.