Parma: Squadra Speciale, nel mirino venditori abusivi e degrado

Polizia municipalePARMA – Squadra speciale della polizia municipale in azione nel pomeriggio di sabato 28 gennaio. Gli agenti sono intervenuti in vari punti della città portando avanti un’intensa azione di controllo in zona stazione, al Barilla Center, in piazza Garibaldi ed in piazza Duomo. In zona stazione due soggetti stranieri sono stati colti mentre effettuavano commercio abusivo e gli è stata sequestrata la merce.

Controlli mirati anche sulle aggregazioni giovanili. In particolare l’intervento del fine settimana si è svolto in piazza Duomo dove sono soliti concentrarsi alcuni giovani che fanno anche uso di sostanze stupefacenti, che sono state sequestrate. In questi casi viene effettuata la segnalazione alla Prefettura per i provvedimenti del caso che possono avere ripercussioni anche sull’inibizione del conseguimento della patente di guida con la conseguente sospensione.

Ecco nel dettaglio l’attività svolta dalla Squadra Speciale della Municipale, nell’ambito di una serie di servizi mirati per il Progetto Sicurezza. Gli agenti hanno effettuato verifiche nelle zone del Centro e dell’Oltretorrente impiegando 8 agenti e 3 Ufficiali. Il servizio è stato diviso in due momenti, nel primo pomeriggio sono state prese in esame le problematiche legate all’accattonaggio ed al commercio abusivo, nella giornata del sabato particolarmente presente in zona centro anche a causa del mercato settimanale della Ghiaia.

Contrasto all’abusivismo. Nell’ambito di questa attività sono stati fermati in Piazzale Carlo Alberto Dalla Chiesa, due soggetti stranieri, di origine nord africana, che esercitavano l’attività di vendita di prodotti floreali in assenza di autorizzazioni e privi di documenti identificativi e per il soggiorno sul territorio italiano. I due soggetti, di circa 30 anni, sono stati sottoposti a procedure di accertamenti antropomorfici e fotografici e ad entrambi è stata comminata una sanzione di 5.164 € per violazione alle leggi sul commercio con sequestro della merce posta in vendita. Inoltre nell’ambito di una serie di controlli stradali, sono stati effettuati accertamenti su 5 veicoli ai conducenti dei quali sono state contestate 4 violazioni al codice della strada.