Parma, Raccolta differenziata dei rifiuti

Controlli nel quartiere Vigatto, in piazzale Inzani e 08.02.16 via boraschi via Zarotto: emesse 4 sanzioni. Proseguono i controlli sulle micro discariche: individuato un trasgressore in via Boraschi, quartiere Spip

PARMA –  I controlli sul corretto conferimento dei rifiuti hanno riguardato, la scorsa settimana, il quartiere Vigatto, piazzale Inzani e via Zarotto ed hanno portato all’emissione di 4 sanzioni. Proseguono, poi, i controlli delle micro discariche: è stato individuato un trasgressore in via Boraschi, quartiere Spip. I controlli nel quartiere Vigatto hanno interessato piazza Indipendenza, via Monte Maggiorasca e vicolo Soragna, per l’esposizione del rifiuto residuo, per utenze domestiche e non domestiche. Su un totale di 92 utenti, sono stati verificati 20 conferimenti, risultati tutti regolari.

I controlli hanno riguardato anche piazzale Inzani e via Zarotto, sempre per il residuo, e su un totale di 638 utenze, i controlli hanno interessato 143 esposizioni e le sanzioni emesse sono state 4. Dai controlli effettuati in queste due zone è emerso che 51 utenze non hanno ritirato il kit per la differenziata per cui è stata fatta consueta opera di informazione e sensibilizzazione.

L’attività svolta congiuntamente dagli agenti del corpo della polizia municipale e dagli ispettori Iren ha riguardato anche il monitoraggio delle micro discariche abusive per cui è stato individuato un trasgressore in via Boraschi, nel quartiere Spip.

Questa settimana i controlli interesseranno i Quartieri Oltretorrente e Molinetto.

I controlli in materia di raccolta differenziata dei rifiuti hanno come obiettivo quello di scongiurare gli abbandoni e intendono correggevia Inzanire i comportamenti sbagliati in tema di conferimento dei rifiuti stessi. Da oltre cinque mesi i vigili ambientali del Comune e il personale di Iren hanno avviato azioni di controllo sistematico nelle diverse zone della città per verificare tempi e modalità di esposizione dei rifiuti, sanzionare i comportamenti irregolari e fare formazione. Nello specifico, i casi di conferimenti scorretti vengono segnalati tramite adesivi affissi su contenitori o sacchi e, se possibile, cercando un contatto con il proprietario ai fini di una corretta informazione, prima di procedere eventualmente a sanzionare gli utenti per cui è stata rilevata un’infrazione.