Parma, Manutenzione straordinaria per diversi immobili di proprietà comunale

Corale Verdi, Serre Petitot Parco Ducale, Teatro del Vicolo, edificio comune di Parma logoaccessorio ex municipio San Lazzaro sede Lilt – Lega Italiana Contro i Tumori e locale servizi ex Foro Boario Circolo Indomita. Stanziati 190 mila euro

PARMA –  Corale Verdi, Serre Petitot Parco Ducale, Teatro del Vicolo, edificio accessorio ex municipio San Lazzaro sede Lilt – Lega Italiana Contro i Tumori – e locale servizi ex Foro Boario – sede del Circolo Indomita – saranno oggetto di interventi di manutenzione straordinaria.

Il Comune ha stanziato, complessivamente, 190 mila euro per dare seguito ai lavori.

Nella Corale Verdi gli interventi saranno concentrati sul tetto con la posa di una guaina impermeabilizzante, tra la struttura portante e i coppi, al fine di scongiurare le attuali infiltrazioni di acqua piovana con contestuale ripristino di grondaie e pluviali.

Nelle Serre Petitot del Parco Ducale verranno effettuati interventi, sempre sul tetto, con adeguamento della guaina sottostante il manto di copertura in coppi. Si tratta di una guaina impermeabilizzante per evitare future infiltrazioni di acqua piovana, con contestuale intervento su grondaie e pluviali.

Nel Teatro del Vicolo verrà rimosso il basamento in cemento del vecchio palco che sarà demolito.

Per quanto riguarda l’edificio accessorio all’ex municipio di San Lazzaro, sede della Lilt – Lega Italiana Contro i Tumori -, è prevista la manutenzione dei locali posti al piano terreno, al lato sinistro dell’ingresso, con il risanamento dei locali che hanno risentito della presenza di umidità e l’adeguamento del bagno con l’inserimento del servizio igienico per diversamente abili, la sostituzione delle porte ed il tinteggio per gli spazi oggetto di intervento, compresa la sistemazione dell’area cortilizia retrostante il fabbricato.

Per l’ex Foro Boario – sede del Circolo Arci Indomita di via Toscana 8 – gli interventi riguardano i servizi igienici al piano terra con la ridistribuzione degli spazi volti a inserire un servizio igienico ad uso di persone diversamente abili, con contestuale riduzione degli ambienti oggi destinati a deposito. Inoltre verranno rimosse le lastre in cemento amianto attualmente presenti come copertura del locale veranda, con la loro sostituzione con lastre in fibre organiche.