Parma, Manutenzione ordinaria e straordinaria della segnaletica stradale

370 mila euro dal Comune

PARMA – La manutenzione ordinaria e straordinaria della segnaletica verticale e orizzontale riveste un ruolo strategico in tema di sicurezza per pedoni, ciclisti e automobilisti. Il Comune ha stanziato 370 mila e 500 euro per dare seguito agli interventi previsti nel 2016 sulla base dei rilievi effettuati dagli uffici comunali competenti ed in base alle segnalazioni pervenute dai cittadini. Linee di mezzeria, strisce pedonali, cartelli di indicazione saranno l’oggetto principale degli interventi.

Lo sforzo del Comune si inserisce in un percorso che lo ha visto, negli ultimi anni, pur a fronte di limitazioni di spesa imposte dal rispetto dei vincoli del patto di stabilità, avere un occhio di riguardo in relazione agli interventi da porre in essere in questo ambito.

Gli interventi riguardano situazioni legate a strade asfaltate di recente, alcune strade extra urbane, la conformazione della segnaletica orizzontale e verticale in attuazione delle ultime ordinanze adottate in tema di viabilità, quelle alle fermate dei bus ma anche la colorazione dei cordoli delle rotatorie, oltre ai segnali fotovoltaici. Prosegue, quindi, il piano di interventi, volto a migliorare l’efficienza, in termini di prestazioni e durata della segnaletica stessa.

Per ottenere risultati ottimali, infatti, è stato previsto l’utilizzo di vernici di maggior pregio per l’esecuzione dei passaggi pedonali che avranno così maggior durata, ma anche maggiore visibilità nelle ore notturne. Allo stesso modo è previsto l’utilizzo di vernici con un’ottima resa per la realizzazione della segnaletica nelle strade periferiche e con scarsa illuminazione, con conseguente aumento della visibilità notturna.

Inoltre verrà ritracciata la segnaletica delle piste ciclabili di maggiore percorrenza, ormai sbiadita, ed è prevista l’estensione dell’utilizzo di segnaletica verticale luminosa per avere maggiore sicurezza nei punti più critici della viabilità: in corrispondenza di attraversamenti pedonali, ciclabili, immissioni in rotatoria, in corrispondenza di ostacoli.

Continua, poi, la messa in sicurezza di attraversamenti ciclabili o ciclopedonali più pericolosi con segnaletica verticale, in alcuni casi con l’utilizzo di segnali luminosi e la realizzazione della segnaletica stradale inerente il piano sosta delle ZTL e ZPRU.

Interventi sono previsti anche per migliorare della manutenzione delle righe blu, per cui sarà avviato un piano triennale di ritracciamento complessivo.