A Parma “Laboratorio aperto per la città che vogliamo”

Giovedì 30 marzo, dalle 15 alle 17, confronto sui percorsi avviati e sui nuovi progetti nell’Oratorio San Tiburzio, Borgo Palmia 6/a

stemma-comune-parmaPARMA – E’ in programma, oggi, giovedì 30 marzo, dalle 15 alle 17, nell’oratorio di San Tiburzio, in borgo Palmia 6/a, il momento di approfondimento dedicato a: “Laboratorio aperto per la città che vogliamo. Sviluppo digitale ed esperienze di innovazione a Parma per chi ci vive e per chi la vive”.

L’agenda dei lavori prevede l’introduzione, alle 15, a cura dell’Assessore allo Sport, Diritto al Gioco, Politiche Giovanili, Servizi Demografici, Statistica, Servizio Informatica e Innovazione

Tecnologica del Comune di Parma, Giovanni Marani. Seguirà, alle 15.15, il saluto delle istituzione locali e della Regione con la presenza del sindaco, Federico Pizzarotti, e di Palma Costi, Assessore alle attività produttive, piano energetico, economia verde e ricostruzione post-sisma della Regione Emilia Romagna. Verso le 15,25, si passerà all’illustrazione dell’iniziativa a cura di Daniela Ferrara, Responsabile Coordinamento ed Attuazione dei POR FESR e FSE Emilia Romagna. Alle 16 è in programma la presentazione dati Smart City Index da parte di Marco Mena, Senior Advisor, Ernst & Young. Alle 16.10 si parlerà di “Parma Gastronomy Hub”, laboratorio aperto dedicato all’innovazione e alla sperimentazione nell’ambito della cultura dell’eccellenza agroalimentare a cura dell’assessore Giovanni Marani. Alle 16.40, ci sarà la presentazione dei progetti di rilevanza strategica del Comune di Parma. Il primo sarà il PAES, strumento strategico integrato e principali azioni in corso, a cura di Enzo Bertolotti, energy manager del Comune di Parma. Mentre Angela Chiari, mobility manager del Comune di Parma, parlerà di PUMS e strategie di mobilità sostenibile nella città di Parma. Alle 17, tavola rotonda sulle possibilità di integrazione di politiche strategiche per la città.