Parma, controlli in materia di raccolta differenziata dei rifiuti in Oltretorrente: emesse 8 sanzioni

comune di Parma logo

Prosegue il monitoraggio delle micro discariche abusive

PARMA –  I controlli sul corretto conferimento dei rifiuti hanno riguardato, la scorsa settimana, il quartiere Oltretorrente ed hanno portato all’emissione di 8 sanzioni.

I controlli nel quartiere Oltretorrente hanno interessato piazzale Matteotti, via Costituente, piazzale San Giacomo, piazzale Inzani e via D’Azeglio per l’esposizione del rifiuto residuo, per utenze domestiche e non domestiche. Sono state emesse 8 sanzioni. Dai controlli effettuati in via Costituente, infatti, è emerso che due esercizi commerciali e quattro utenze domestiche risultavano non aver ancora ritirato il kit per la raccolta differenziata. In piazzale Matteotti sono state elevate 2 sanzioni per la stessa ragione. E’ proseguita l’attività di sensibilizzazione nei confronti di coloro che non si sono ancora dotati del kit per la differenziata. A questo si aggiunge il fatto che alcuni amministratori di condominio non hanno ancora esposto, come previsto dalla normativa vigente, le targhette all’esterno degli immobili amministrati per cui potranno incorrere in sanzioni, se non provvederanno. Infatti, il regolamento di Polizia Urbana vigente prevede una sanzione di 300 euro.

L’attività svolta congiuntamente dagli agenti del corpo della polizia municipale e dagli ispettori Iren ha riguardato anche il monitoraggio delle micro discariche abusive per cui sono stati ispezionati alcuni punti di abbandono ed individuati alcuni trasgressori nelle seguenti zone: via Boraschi, via Tartaglia, via Mercatore, via Keplero, strada principale di Beneceto, via Barbacini, strada del Traglione, Quartiere Forlanini – Spip, strada Nuova Naviglio, strada Argini e strada Traversetolo allo svincolo con la tangenziale.

Questa settimana i controlli interesseranno il Quartiere Vigatto.

I controlli in materia di raccolta differenziata dei rifiuti hanno come obiettivo quello di scongiurare gli abbandoni e intendono correggere i comportamenti sbagliati in tema di conferimento dei rifiuti stessi. Ormai da oltre cinque mesi i vigili ambientali del Comune e il personale di Iren hanno avviato azioni di controllo sistematico nelle diverse zone della città per verificare tempi e modalità di esposizione dei rifiuti, sanzionare i comportamenti irregolari e fare formazione. Nello specifico, i casi di conferimenti scorretti vengono segnalati tramite adesivi affissi su contenitori o sacchi e, se possibile, cercando un contatto con il proprietario ai fini di una corretta informazione, prima di procedere eventualmente a sanzionare gli utenti per cui è stata rilevata un’infrazione.