Parma: con Telepass più semplice parcheggiare nella rete dei parcheggi del centro storico

conferenza su TelepassPARMA – A Parma si entra ancora più agevolmente nei parcheggi del centro. Da oggi presso i parcheggi Goito e Toschi tutti i clienti Telepass potranno parcheggiare e pagare la sosta comodamente con il Telepass, contribuendo all’obiettivo del Comune di diminuzione del traffico e delle emissioni. Ne hanno parlato, questa mattina, nel corso di una conferenza stampa, Gabriele Folli, Assessore alla mobilità e ambiente del Comune di Parma; Arturo Benigna, Amministratore delegato Apcoa; Corrado Chiesa, vicepresidente Gespar Spa e Pierluigi Gregorini, Responsabile Servizi Mobilità Telepass Spa.
L’accesso ai parcheggi Toschi e Goito, grazie all’attivazione nella giornata di oggi del sistema Telepass, sarà, quindi, più agevole e immediato: niente code alle casse, meno inquinamento e attese delle auto in accesso alle due strutture.
Parma, come ha rilevato Arturo Benigna, amministratore delegato Apcoa, è fra le prime città a dotarsi di questo tipo di servizio assieme a Bologna, Verona, Genova e Milano. Su 100 parcheggi gestiti da Apcoa, in 28 città italiane, quindi, Parma rientra fra quelle che hanno fatto da apripista; il servizio è attivo a partire dalla giornata di oggi. Gli utenti Telepass non pagheranno un centesimo in più rispetto a quelli di routine ed avranno la possibilità di utilizzare un servizio agevole, efficiente ed efficace con transiti veloci e senza fare code.
Pierluigi Gregorini ha ribadito come il servizio Telepass si inserisca in una politica volta a servizi di mobilità che integrano quello autostradale, come quello dei parcheggi. Si tratta di un servizio che è nato nel 2011 a Milano grazie all’accordo con Apcoa per il parcheggio di Malpensa ed ha avuto ottimo riscontro.
L’assessore alla mobilità, Gabriele Folli, ha sottolineato come il servizio offerto con Telepass rappresenti una dotazione tecnologica all’avanguardia e di alto livello per Parma ed ha ricordato che tutte le auto possono percorre il corridoio previsto dalle mappe del servizio mobilità per avere accesso al Toschi, portandosi a due passi dal centro storico. Inoltre il Comune intende potenziare i servizi di mobilità sostenibile promuovendo il trasporto intermodale auto – bici e facendo in modo che gli utenti di Toschi e Goito possano utilizzare il bikesharing presente nei due park prevedendo abbonamenti a tariffe agevolate.
Corrado Chiesa, viepresidente Gespar, ha rimarcato l’efficacia di un sistema, quello del Telepass, che avrà certamente ripercussioni positive sui due parcheggi serviti.

Il telepass nei parcheggi rafforza ulteriormente quanto avviato dal Comune in merito alla nuova regolamentazione del traffico all’interno delle tangenziali, in linea con le recentissime deliberazioni regionali sulla qualità dell’aria.
All’ingresso dei parcheggi infatti l’apparato di tutti i clienti telepass sarà riconosciuto senza alcuna particolare attivazione e senza ticket, consentendo l’ingresso, l’uscita e il pagamento della sosta direttamente in via posticipata sul proprio conto Telepass, con conseguente velocizzazione delle operazioni e riduzione del traffico veicolare.
L’assessore alla Mobilità del Comune di Parma Gabriele Folli dichiara: “L’accessibilità al centro storico della città deve poter vedere l’integrazione delle varie offerte di mobilità disponibili sul territorio e quindi vediamo positivamente il miglioramento del servizio offerto da Gespar e Apcoa per i parcheggi Toschi e Goito che, lo ricordiamo, sono stati recentemente integrati con stazioni di bike sharing che permettono di muoversi all’interno del centro storico con agilità. A breve saranno poi attivate promozioni da Infomobility agli abbonati dei parcheggi per usufruire di agevolazioni per l’utilizzo del Bike Sharing”.
Aldo Buttini, Presidente di Gespar – la Società che ha costruito i parcheggi – dichiara: “Poche città in Italia hanno una rete di parcheggi che permette di avvicinarsi così comodamente al centro storico e lasciare l’automobile per godere della città a piedi o in bicicletta; che si provenga da nord e dall’autostrada grazie al parcheggio Toschi, o da sud con l’uso del parcheggio Goito, o ancora da est o da ovest con i parcheggi Central Parking Repubblica, Abbeveratoia e Kennedy c’è sempre una soluzione comoda”.
Ugo De Carolis, Amministratore Delegato di Telepass, dichiara: “L’impegno di Telepass è volto a soddisfare le richieste e le esigenze della propria clientela attraverso servizi utili, semplici e innovativi, anche al di fuori dell’ambito autostradale. L’avvio del servizio a Parma è un ulteriore traguardo raggiunto in questa direzione e si aggiunge ad una serie di servizi, già attivi in diverse città, che consentono ai clienti Telepass, di muoversi e sostare comodamente nel centro città. Essere clienti Telepass – ha proseguito de Carolis – significa poter pagare gli accessi nell’Area C di Milano o la sosta dei principali parcheggi italiani (cittadini, aeroportuali, ferroviari etc). L’ultimo nato, Telepass pyng, rivoluziona la sosta sulle strisce blu. Attivo già in diverse città, consente di pagare la sosta sulle strisce blu cittadine semplicemente con un’app, senza la necessità di avere il Telepass a bordo”.
Arturo Benigna, Amministratore Delegato di Apcoa, dichiara: “Dalla semplicità di utilizzo alla comodità del pagamento diretto sul proprio conto telepass, i vantaggi per l’utenza saranno molteplici. Tra questi anche la possibilità, per i nuovi clienti che attiveranno il servizio telepass presso il parcheggio Toschi, di godere di 6 mesi di canone gratuito. In tutti i centri cittadini dove Apcoa ha avviato il servizio il tasso di utilizzo e gradimento sono stati molto elevati e siamo sicuri che lo stesso avverrà anche nella città di Parma. A riprova dell’attenzione di Apcoa sulle tematiche di mobilità sostenibile, l’introduzione del servizio Telepass rappresenta inoltre un contributo di rilievo alla riduzione del traffico veicolare passivo, con conseguente beneficio per l’ambiente e per i cittadini, specie nei momenti di alto utilizzo delle strutture, come nelle giornate di mercato e nel periodo natalizio.”

Gespar S.p.A. è una società privata costituita nel 1987 per ottemperare all’esigenza di realizzare, con le modalità del partenariato pubblico privato, i parcheggi in struttura nelle vicinanze del centro storico di Parma. La società ha costruito n° 7 parcheggi e gestisce n° 8 parcheggi tutti in struttura a Parma: essi permettono la sosta in n° 1.794 posti auto a rotazione e in n° 1.929 garage ad uso privato. Il parcheggio più recente, inaugurato nel luglio del 2012, è quello realizzato in Via Kennedy situato sotto le aule Universitarie dedicate alla facoltà di Economia e Commercio.
Ed è oggi in costruzione il parcheggio interrato in Via Conservatorio che prevede la realizzazione di n° 100 garage ad uso privato e di uffici da destinare a sede dei Giudici di Pace, a completamento della “Cittadella della Giustizia”.
Gespar S.p.A. ha consentito a Parma di essere una città d’Italia ad avere il maggior numero di posti auto pubblici per unità di abitanti, fattore che contribuisce ad accrescere la qualità della vita.

APCOA PARKING Italia S.p.A. è l’operatore leader dei servizi di parcheggio sia in Italia che in Europa. In Italia vanta attualmente un portafoglio di oltre 80 parcheggi distribuiti su tutto il territorio nazionale, con un fatturato annuo realizzato nel corso del 2014 di 48 milioni di Euro. APCOA PARKING Italia fa parte del gruppo APCOA PARKING Group, la cui sede centrale è a Stoccarda e gestisce in Europa oltre 7.500 parcheggi per un totale di circa 1,3 milioni di posti auto.

Telepass S.p.A. è la società di Autostrade per l’Italia che svolge le attività relative all’emissione, commercializzazione e gestione dei sistemi di pagamento elettronico Telepass e Viacard. Oggi, dopo oltre 20 anni dal lancio, i Telepass circolanti sono più di 8 milioni. Nel tempo l’offerta del Telepass si è arricchita con nuovi servizi dedicati ai propri clienti: dal pagamento dei parcheggi e degli accessi urbani con l’Area C di Milano all’Opzione Premium, una tessera che offre ai clienti un pacchetto di servizi e opportunità per risparmiare sul pedaggio, avere agevolazioni sul ristoro in area di servizio e il soccorso gratuito in autostrada e molto altro ancora. L’ultimo e innovativo sistema messo a punto da Telepass per offrire sempre più servizi che facilitino gli spostamenti dei propri clienti anche al di fuori dell’autostrada è il Telepass Pyng che consente di pagare la sosta sulle strisce blu, senza costi aggiuntivi, con una semplice app sul telefonino, anche  senza avere il Telepass in auto.