Parma: Bandi per i premi di laurea e di studio “Giovanna Melegari”

Presentazione delle domande fino al 22 dicembre 2016

uniparmaPARMA – Sono stati pubblicati i bandi per i premi di laurea e di studio intitolati a Giovanna Melegari, notaio che ha dedicato gran parte del proprio impegno scientifico alla ricerca e all’attività didattica all’Università di Parma, in particolare alla Cattedra di Diritto costituzionale.

Istituiti dal Dipartimento di Giurisprudenza dell’Ateneo grazie al contributo della famiglia della Dott.ssa Melegari, i Premi “Giovanna Melegari” sono nati per promuovere e coltivare l’interesse di giovani studiosi all’approfondimento delle tematiche che ne hanno caratterizzato l’esperienza accademica e professionale.

Il bando per il Premio di laurea “Giovanna Melegari”, del valore di 2.000 euro, è rivolto a laureati in Giurisprudenza dell’Ateneo di Parma e degli altri Atenei dell’Emilia Romagna con una tesi di laurea specialistica o magistrale in materia di: diritti fondamentali; servizi sociali; giustizia costituzionale; costituzione e cultura; autonomia negoziale; successione mortis causa.

L’iniziativa è finalizzata a premiare l’attività di studio svolta per l’elaborazione della tesi e a incoraggiare l’interesse per la ricerca e l’approfondimento del neo-laureato.

Il bando per il Premio di studio biennale “Giovanna Melegari”, del valore di 6.000 euro più eventuali 4.000 euro, è rivolto a laureati in Giurisprudenza dell’Ateneo di Parma e degli altri Atenei dell’Emilia Romagna e finalizzato a incentivare l’attività di giovani studiosi che intendano sviluppare un progetto di ricerca su una di queste tematiche: diritti fondamentali; servizi sociali; giustizia costituzionale; costituzione e cultura; autonomia negoziale; successione mortis causa.

Per entrambi i premi, le domande di partecipazione alla selezione dovranno essere presentate entro il 22 dicembre 2016 secondo le modalità indicate nei bandi.

Per tutte le informazioni si può consultare la pagina dei bandi attivi del Dipartimento di Giurisprudenza: http://www.giurisprudenza.unipr.it/it/node/3196