7 luglio: giornata regionale soci APRE Emilia Romagna per il programma quadro “Horizon 2020”

UniparmaLa partecipazione al seminario è gratuita e aperta a tutti i docenti, ricercatori e personale tecnico-amministrativo delle Università ed enti di ricerca della Regione E/R, soci APRE – E’ richiesta la conferma di adesione entro il 1° luglio

PARMA – Giovedì 7 luglio, nell’Aula Auditorium (Plesso Polifunzionale del Campus Universitario – Parco Area delle Scienze – Parma), si terrà una giornata di formazione, organizzata da APRE-Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea, ASTER (Consorzio dell’Emilia-Romagna per l’innovazione e il trasferimento tecnologico al servizio delle imprese, delle Università e del territorio) e Ateneo di Parma e in collaborazione con tutti i soci APRE Emilia-Romagna aderenti al Tavolo di lavoro, che si propone di fornire informazioni e strumenti utili alla partecipazione ai progetti in Horizon 2020, il nuovo programma quadro di ricerca e innovazione dell’Unione europea per il periodo 2014-2020.

L’evento, rivolto a docenti, ricercatori e personale tecnico-amministrativo che opera nell’ambito della ricerca, è finalizzato ad approfondire le tematiche relative alla gestione finanziaria e legale delle proposte di ricerca e dei relativi Grant Agreement. Giunti al terzo anno di Horizon 2020, è necessario, al fine di ottimizzare la partecipazione al programma comunitario di sostegno alle attività di ricerca e innovazione, fare il punto sulla base delle esperienze maturate in occasione dei bandi presentati e quindi aggiornare le conoscenze e metodologie sulla sua struttura, nonché dei meccanismi di partecipazione e delle regole finanziarie come strumento fondamentale per affrontare l’impegno che ci attende nei bandi dei prossimi anni.

Il corso affronta le questioni relative alle modalità di partecipazione ad Horizon 2020, al management degli aspetti amministrativi e budgetari in fase di proposta, alla valutazione della proposta e alla preparazione e firma del grant agreement, alla luce in particolare delle  principali novità che riguardano le regole di partecipazione, tra cui le disposizioni finanziarie relative al contributo della UE in percentuali fisse in funzione dell’attività e senza distinzioni tra i partecipanti, una più ampia accettazione delle usuali pratiche contabili dei beneficiari con un numero minimo di condizioni limite per i costi diretti, l’applicazione a tutti gli enti partecipanti di un unico tasso forfettario per il computo dei costi indiretti.

I lavori saranno aperti alle ore 9.30 dal prof. Furio Brighenti e dalla dott.ssa Barbara Panciroli, rispettivamente Pro Rettore con delega alla Ricerca e Dirigente dell’Area Ricerca, Internazionalizzazione, Biblioteche e Musei dell’Università di Parma, e proseguiranno con la dott.ssa Benedetta Cerbini (NCP – National Contact Point per gli aspetti legali e finanziari e per “Secure societies”) di APRE (Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea) e la dott.ssa Alessandra Borgatti di ASTER Bologna.

L’iniziativa rientra nell’ambito delle attività del Tavolo Soci APRE Emilia-Romagna promosso da ASTER nel suo ruolo di Sportello regionale APRE che fornisce informazione, orientamento e supporto per la partecipazione ai programmi quadro comunitari in collaborazione con APRE. Il Tavolo si propone di condividere alcune azioni relative ad Horizon 2020 per le attività di ricerca e sviluppo tecnologico, oltre a realizzare iniziative congiunte, rafforzare collaborazione e sinergie tra le diverse strutture e creare le condizioni per una maggiore interrelazione tra ricercatori ed imprese sui temi della ricerca.

La partecipazione al seminario è gratuita e aperta a tutti i docenti, ricercatori e personale tecnico amministrativo delle università ed enti di ricerca della Regione E/R, soci APRE. Per questioni organizzative si richiede una conferma di adesione, inviando una e-mail all’indirizzo: internationalresearch@unipr.it entro venerdì 1° luglio 2016.

L’evento verrà trasmesso in diretta via streaming riservato per il suindicato personale.