Pane di Villa Sorra: in bicicletta da Modena alla Villa

Domenica 25 settembre si va alla scoperta dei tesori del parco e dell’antica dimora a pedali con Fiab e Musei civici nell’ambito del progetto partecipato e di “Vivi il Verde”

Comune di ModenaMODENA – Una giornata all’aria aperta con visite guidate a Villa Sorra e ai suoi tesori. La si può trascorrere domenica 25 settembre, partecipando a “Villa Sorra: il parco storico, l’edificio nobile, il paesaggio”, pedalata organizzata da Musei Civici di Modena con Fiab (Federazione italiana amici della bicicletta), in collaborazione anche con Cpia (Centro provinciale istruzione adulti). La partecipazione è gratuita, ma ci si deve registrare e versare una quota assicurativa di 3 euro alla partenza, stabilita per le 8.45 alla stazione ferroviaria di Modena (piazza Dante).

L’iniziativa, collegata al progetto “Pane a Villa Sorra” promosso dai Musei civici in collaborazione con Istituto agrario ed enograstronomico “Spallanzani” di Castelfranco, “XVS. Per Villa Sorra” e Condotta Slow Food di Modena, si svolge in occasione di “Vivi il Verde. Alla Scoperta dei Giardini dell’Emilia Romagna”, manifestazione promossa da Istituto Beni Culturali della Regione Emilia-Romagna, a cui Villa Sorra aderisce per il terzo anno consecutivo.

Villa Sorra è una delle più importanti ville storiche del territorio modenese, e possiede un parco considerato uno degli esempi più rappresentativi di “giardino romantico” dell’Ottocento estense. Fulcro dell’organizzazione del territorio, la villa e le altre forme architettoniche mantengono ancor oggi un rapporto armonioso con il territorio circostante in stretto legame con la pianura e il paesaggio agrario.

L’appuntamento per partecipare alla pedalata è fissato alle 8.45 alla stazione ferroviaria di Modena, in piazza Dante, da cui, dopo la registrazione dei partecipanti, si parte per villa Sorra. Dopo un itinerario ciclabile attraverso strade di campagna poco frequentate, i partecipanti, sempre “scortati” dai volontari Fiab, arriveranno alla nobile residenza dei Sorra, dove è previsto un assaggio del “Pane di Villa Sorra”, prodotto finale del percorso partecipato dedicato al recupero dei grani antichi e dei sapori della tradizione.

A partire dalle 11 si terranno poi una visita guidata al giardino storico, al piano nobile della villa e, infine, alla mostra “Tracciare il solco” che espone aratri e altri attrezzi agricoli della “Raccolta della Vita contadina”, contestualizzati da immagini provenienti da diversi archivi fotografici modenesi.

Per il pranzo, al punto ristoro delle Scuderie sarà disponibile un “cestino” al prezzo convenzionato di 6 euro. Nel pomeriggio, a partire dalle 15, si potrà assistere all’aratura tradizionale con i trattori “Landini” nell’azienda agraria dell’Istituto Spallanzani, per poi fare ritorno in città con arrivo previsto alle 17.30.

Il percorso complessivo, andata e ritorno, è di circa 36 km. Non è necessaria la prenotazione.

Per informazioni: Musei Civici Modena tel. 059 203 3112 – 3100; oppure Eugenia di Fiab cell. 338 3488082. Iniziative di Villa Sorra sul web (www.villasorra.it).