P.O. Box, un libro racconta la storica band piacentina

P.O.Box a Villa CarenziMartedì 12 gennaio la presentazione nell’Auditorium della Fondazione

PIACENZA – Dare un senso forte alla parola insieme attraverso canzoni, amicizie e collegamenti tra passato che resta, presente che corre e futuro pronto a sbocciare. E’ l’obiettivo che raggiunge il piacentino Paolo Milanesi nel suo “P.O.Box-C’era una volta…”, libro che sarà presentato alle 18 di martedì 12 gennaio all’auditorium della Fondazione di Piacenza e Vigevano (http://www.lafondazione.com).

Nel libro “P.O.Box – C’era una volta…” l’autore e musicista Paolo Milanesi racconta “da dentro”, con stile diretto e brioso, l’avventura artistica e umana dei P.O.Box (www.facebook.com/poboxanni90) nel ricco contesto creativo degli anni ’90. Due sono gli obiettivi del volume, edito in tiratura limitata da Zona Contemporanea di Arezzo (http://www.zonacontemporanea.it/pobox.htm) e Libreria dello Studente di Piacenza. Da un lato ricostruisce (attraverso memorie, riflessioni, aneddoti, interviste, disegni, immagini, testi e partiture) un periodo di straordinario fermento, dall’altro rimarca l’importanza di studiare con professionisti seri ed esperti e di suonare dal vivo per chi, oggi, punta ad un futuro nel complesso settore musicale.

A presentare “P.O.Box-C’era una volta…” saranno – moderati dal giornalista Andrea Dossena – l’autore Paolo Milanesi, Max Repetti (Associazione Artemusica) e Gabriele Finotti (Orzorock), ma interverranno anche Maria Chiara Ferri (Level 49) e Melody Castellari (Taitù Music).

L’appuntamento di martedì 12 gennaio è il primo step di un articolato progetto che culminerà nello spettacolo del 12 maggio 2016 al cinema teatro Politeama di Piacenza, dove le migliori canzoni dei P.O.Box saranno reinterpretate sia da importanti cantanti e musicisti di ieri e di oggi sia da giovani che si preparano per essere i protagonisti di domani.

I proventi del concerto saranno destinati all’obiettivo di valorizzare e sostenere le energie creative (soprattutto musicali ed autoriali) del nostro territorio.