Ottima partecipazione al bando U-Lab, visioni e azioni per prendersi cura della Zona Universitaria: arrivate 47 proposte

Comune di BolognaBOLOGNA – Dalle mostre fotografiche al teatro partecipato, dai percorsi alla scoperta dello spazio e dei luoghi ai laboratori di ballo. Sono 47 le proposte arrivate alla chiusura del bando di U – Lab, visioni e azioni per prendersi cura della Zona Universitaria che vuole selezionare attività, laboratori, presentazioni e seminari da realizzare in zona universitaria e in piazza Verdi. Prosegue l’azione dell’Amministrazione insieme alle altre istituzioni della città, a partire dal Teatro Comunale e dall’Università di Bologna.

L’obiettivo del bando è quello di aprire relazioni con realtà che siano capaci di valorizzare la comunità e abbiano idee per contribuire al rilancio e alla riqualificazione di questa parte di città che costituisce l’ambito di azione del progetto europeo ROCK coordinato da Comune e Università di Bologna. Le proposte che sono state inviate, infatti, saranno giudicate attraverso la lente che guida il bando: rigenerazione delle relazioni, cura dello spazio, sostenibilità delle azioni.

Il bando è rivolto a singoli, associazioni o soggetti riuniti in formazioni sociali, anche di natura imprenditoriale. Per le proposte selezionate, ognuna sarà finanziata con 2 mila euro, sarà messo a disposizione uno spazio in piazza Verdi (per attività laboratoriali) e uno all’interno del foyer del Teatro Comunale (per incontri e eventi). Ogni proposta dovrà prevedere un minimo di 4 appuntamenti da svolgersi tra gennaio e febbraio.

La commissione che esaminerà le proposte è formata Ufficio dell’Immaginazione Civica/ Urban Center in accordo con Comune di Bologna, Università di Bologna, Fondazione Rusconi e Teatro Comunale.

Proprio in ragione dell’alto numero di proposte arrivate, che l’Amministrazione Comunale reputa un segnale molto incoraggiante della voglia di contribuire al rilancio della zona universitaria, la selezione delle proposte avverrà entro il 10 gennaio e non entro il termine del 30 dicembre precedentemente comunicato.

Il percorso dedicato alla Zona Universitaria proseguirà inoltre tra gennaio e marzo con nuove manifestazioni culturali promosse dall’Amministrazione Comunale lungo via Zamboni.