Orwell “1984”, lettura corale del cast in Biblioteca Delfini

biblioteca DelfiniGiovedì 12 aprile alle 18 ultima puntata con tutti gli attori dello spettacolo prodotto da Ert

MODENA – Giovedì 12 aprile alle 18, nella sala conferenze della Biblioteca Delfini in corso Canalgrande 103 a Modena, ultimo appuntamento con la lettura integrale del capolavoro di George Orwell “1984”. L’appuntamento è a partecipazione libera e gratuita fino a esaurimento dei posti disponibili. Il capitolo finale, intitolato significativamente “Il Grande Fratello”, vede impegnati in una lettura a più voci tutti gli attori del cast dello spettacolo “1984” di Ert che, fino al 22 aprile, va in scena al Teatro delle Passioni per la regia di Matthew Lenton: Luca Carboni, Eleonora Giovanardi, Nicole Guerzoni, Stefano Moretti, Aurora Peres, Mario Pirrello, Andrea Volpetti.

L’ottava e ultima puntata dell’iniziativa, che con oltre 650 presenze ha fatto registrare praticamente il tutto esaurito nelle sette precedenti, passa il testimone allo spettacolo “1984” di Ert, in scena al Teatro delle Passioni fino al 22 aprile.

Scritto nel 1948, anno a cui si allude ironicamente nel titolo, “1984” è uno dei grandi romanzi distopici del Novecento. Una cruda riflessione sul potere e la manipolazione delle masse, di volta in volta riferita a diversi regimi politici. Ne è emblema il Grande Fratello (Big Brother), figura onnisciente e misteriosa che tutto vede e tutto sa e che godrà di immensa fortuna nella cultura popolare.

Matthew Lenton, fondatore e direttore artistico della compagnia Vanishing Point di Glasgow, è tra i registi di punta della scena internazionale. I suoi spettacoli – ricordiamo tra gli altri “Interiors”, molto apprezzato anche dal pubblico modenese – sono rappresentati nei principali festival e nei teatri di tutto il mondo.

La lettura di “1984” è un progetto di Ert Emilia Romagna Teatro Fondazione e Biblioteca Delfini in collaborazione con gli Amici dei Teatri. La drammaturgia è curata da Martina Folena.

tel. 059 2032940 o sul web (www.comune.modena.it/biblioteche o www.emiliaromagnateatro.com).