Ordine del giorno approvato ieri dal Consiglio comunale di Bologna

Si tratta di un invito a Sindaco e Giunta ad intitolare un luogo pubblico alla memoria di Ezio Pascutti

torre degli asinelli bolognaBOLOGNA – Il Consiglio comunale ha approvato, ieri,  all’unanimità un ordine del giorno presentato dal consigliere Marco Lisei (Forza Italia) e firmato dai consiglieri Francesco Sassone (Forza Italia), Lucia Borgonzoni (Lega nord) e Massimo Bugani (Movimento 5 Stelle) per invitare il Sindaco e la Giunta ad intitolare una via, piazza, rotonda o altro luogo pubblico alla memoria di Ezio Pascutti.

Di seguito l’ordine del giorno approvato:

“Il Consiglio comunale di Bologna

Premesso che
· è di questi giorni la scomparsa, nella Nostra Città, del grande calciatore del Bologna, i cui valori sono stati riconosciuti a livello nazionale, Ezio Pascutti.
· Il suo nome è appunto legato a doppio filo con quello del Bologna, squadra nella quale approdò nel 1954-1955 a 17 anni. Esordì, allora, diciottenne in Serie A ed a partire dal 1958-1959 formò una coppia d’ali con Marino Perani.
· Rimase al Bologna fino al 1969, per un totale di 296 presenze in serie A con 130 reti.
· Con la propria squadra, conquistò anche il celebre scudetto del 1964, guadagnato nello spareggio con l’Inter, e una Coppa Mitropa.
· Tra i tanti meriti sportivi, Pascutti ha detenuto, per moltissimo tempo, il record di reti consecutive in campionato (10), infranto nel 1994 da Gabriel Batistuta.
· Ha contato 17 presenze in Nazionale, con la quale segnò anche 8 reti (oltre a 2 presenze e una rete con la Nazionale B). Partecipando, inoltre, a due Campionati del mondo: nel 1962 e nel 1966.
· il Sindaco ha ritenuto di dichiarare il lutto cittadino.

Rilevato che
per la nostra città rappresenta indubbia importante personalità per i meriti conseguiti

Invita il Sindaco e la Giunta
a procedere all’intitolazione di una via, piazza, rotonda o altro luogo pubblico consono alla memoria del grande Ezio Pascutti, perché tutti possano ricordare quanto questo campione abbia rivestito un ruolo importante per la nostra città”.