Omaggio a Stockhausen alla 67° Sagra Musicale Malatestiana

Venerdì 30 settembre ore 19: Vanessa Benelli Mosell presenta il cd “Light” negli spazi Mario Nanni Virgola, via Santo Stefano 94 Bologna. Sabato 1 ottobre Teatro degli Atti di Rimini, ore 20: Maratona pianistica, Vanessa Benelli Mosell esegue i Klavierstücke.Domenica 2 ottobre dalle ore 10 Istituto Lettimi Rimini: tavola rotonda dedicata a Stockhausen presieduta da Susanna Pasticci dell’Università di Cassino

vanessa-2_photo-credit-thierry-vasseurRIMINI – Ritorna alla 67° Sagra Musicale Malatestiana di Rimini il fortunato ciclo delle maratone pianistiche – dedicate gli anni passati a Olivier Messiaen, Georges Crumb, Maurice Ravel, Nikolai Medtner, Louis Moreau Gottschalk, Leopold Godowski, Charles Valentin Alkan e Charles Koechlin – che continua quest’anno con l’esecuzione dei Klavierstücke composti da Karlheinz Stockhausen, uno fra i vertici più visionari toccati dalla musica del ventesimo secolo. Sabato 1 ottobre alle ore 20 al Teatro degli Atti di Rimini sarà Vanessa Benelli Mosell ad affrontare l’opera del compositore tedesco, nato in Germania nel 1928 e divenuto a partire dagli anni Cinquanta un protagonista assoluto della musica colta contemporanea. La giovane pianista che ha recentemente debuttato al Teatro La Scala di Milano suonando Beethoven con l’Orchestra del Teatro Regio diretta da Diego Matheuz, è nata a Prato nel 1987 ed è conosciuta a livello internazionale per le sue performances dei Klavierstuecke di Stockhausen. A seguito di una sua esecuzione nel 2006 su Radio3 dei Klavierstuecke I-IV, fu invitata da Stockhausen in persona a studiare con lui in Germania. Da quello stesso anno, fino alla scomparsa del compositore, ha lavorato insieme a lui ricevendo premi e riconoscimenti per le sue interpretazioni. I Klavierstücke sono brani spettacolari e di estrema difficoltà dove il pianista deve riprodurre la musica del tenore, della tromba e del corno di bassetto con elementi eseguiti vocalmente: bisbigli, fischi, schiocchi di lingua e dita nonché battiti di mani a loro volta abbinati a pizzicate e sfioramenti delle corde all’interno del pianoforte.
Negli intervalli del concerto sarà offerta una degustazione di specialità gastronomiche a tema. Ingresso unico 12 euro, Per informazioni tel. 0541 793811 dal martedì al sabato dalle 10 alle 14 e martedì e giovedì dalle 15.30 alle 17.30 – biglietteriateatro@comune.rimini.it

vanessa_benelli_mosell_c_matteo_niccolai_mrVenerdì 30 settembre Vanessa Benelli Mosell sarà a Bologna per presentare alle ore 19 negli spazi Mario Nanni Virgola (via Santo Stefano 94, recentemente aperti da un maestro della luce riconosciuto in tutto il mondo come casa, museo, residenza d’artista) il suo ultimo CD per Decca, “Light”, il cui titolo si ispira a Licht (Luce), il ciclo di 7 opere che Stockhausen completò nel 2003 e dal quale il compositore estrasse diverse scene da eseguire in modo autonomo come i Klavierstück XII. Ingresso libero.
L’analisi dell’opera pianistica di Karlheinz Stockhausen sarà poi al centro della giornata conclusiva del XIII Convegno Internazionale di Analisi e Teoria Musicale, organizzato dal Gruppo Analisi e Teoria Musicale in collaborazione con la Sagra Musicale Malatestiana e l’Istituto Superiore di Studi Musicali “G. Lettimi”. Domenica 2 ottobre dalle ore 10 all’Istituto Lettimi di Rimini avrà luogo una tavola rotonda dedicata a Stockhausen presieduta da Susanna Pasticci dell’Università di Cassino e con la partecipazione della pianista Vanessa Benelli Mosell.
Dopo una introduzione dedicata all’opera pianistica del compositore tedesco, le quattro relazioni in programma approfondiranno alcuni aspetti importanti di questa produzione: la seconda serie dei Klavierstücke composti a metà degli Anni Cinquanta dopo le esperienze realizzate con Werner Meyer-Eppler, l’uso della formula nella musica pianistica in Light degli Anni Ottanta, il rapporto tra esecuzione e creatività e, infine, le tecniche compositive utilizzate nel ciclo Natürliche Dauern.

Per ulteriori informazioni:
Ufficio stampa nazionale:
Anna Barina
cell. +39 349.7549303
annabarina@gmail.com
www.sagramusicalemalatestiana.it

Ufficio stampa Rimini:
ufficio.stampa@comune.rimini.it
tel. 0541.704152-4262

Comune di Rimini Settore Cultura via Cavalieri 26 47921 Rimini
tel. 0541.704294 – 704296
http://www.sagramusicalemalatestiana.it

Per informazioni di biglietteria:
tel. 0541 793811 dal martedì al sabato dalle ore 10.00 alle 14.00, martedì e giovedì dalle 15.30 /17.30
I biglietti sono in vendita anche su www.vivaticket.it

Vanessa Benelli Mosell
Dal suo esordio a soli undici anni in duo pianistico con Pascal Rogé, che l’ha descritta come “il maggior talento naturale che ho incontrato in tutta la mia vita di musicista e insegnante”, Vanessa Benelli Mosell ha suonato nelle sale da concerto più prestigiose – Wigmore Hall di Londra, Lincoln Center di New York, Berliner Philharmonie, Auditorium Manzoni di Bologna, Tonhalle di Zurigo, Auditorium du Louvre, Auditorio Nacional di Madrid, Palau de la Musica di Valencia, Laeiszhalle di Amburgo, Auditorium di Haifa – e come solista con prestigiose orchestre quali la Israel Camerata, i Solisti di Mosca, la Jerusalem Symphony, l’Orchestre Philharmonique de Strasbourg, l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, la Edmonton Symphony e la Zurich Chamber Orchestra. Nel 2004 Yuri Bashmet le ha conferito l’Elba Festival Prize invitandola regolarmente a suonare sotto la sua direzione. Recentemente Vanessa ha ricevuto il primo premio del Festival Pietrasanta in Concerto come talento italiano emergente dove ha suonato diretta da Michael Guttman. Rinomata a livello internazionale per le sue performances dei Klavierstuecke di Stockhausen, Vanessa incontra il compositore per la prima volta del 2006. A seguito di una sua esecuzione su Radio3 dei Klavierstuecke I-IV, Vanessa viene invitata dal compositore in persona a studiare con lui in Germania. Da quello stesso anno fino alla scomparsa di Karlheinz Stockhausen, Vanessa lavora con il famoso compositore ricevendo premi e riconoscimenti per le sue interpretazioni. Nell’estate 2012 Vanessa ha sostituito Martha Argerich nel Concerto in mi minore di Chopin, suonando con I Solisti di Mosca diretti da Yuri Bashmet al Festival “Pietrasanta in Concerto”. Il grande successo del suo debutto discografico “Introducing Vanessa Benelli Mosell” è stato subito seguito dal suo secondo CD “Liszt Recital” per Brilliant Classics nel settembre 2012, “…straordinariamente raffinato e ricco di sfumature…” (Gramophone). Nel maggio 2015, ha pubblicato il suo album “[R]evolution”, debutto con DECCA Classics, suscitando grande plauso della critica internazionale. Nel 2016 sono attesi i suoi due prossimi albums con DECCA Classics, tra i quali il debutto discografico con la London Philharmonic Orchestra. Ha inoltre collaborato in musica da camera con partner quali Massimo Quarta, Daishin Kashimoto, Julian Rachlin, Radovan Vlatkovich, Boris Andrianov, Renaud e Gautier Capucon, Linus Roth, Boris Brovtsyn, Alexander Chaushian, Henri Demarquette, Alexander Buzlov, Alain Meunier e Massimo Mercelli. Vanessa Benelli Mosell ha iniziato lo studio del pianoforte a tre anni. A sette anni è stata eccezionalmente ammessa all’Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola, dove ha studiato con Franco Scala fino al 2006. Nel 2007 è stata invitata a studiare al Conservatorio Tchaikovsky di Mosca con Mikhail Voskresensky. Nel 2010 ha ricevuto una borsa di studio dal Royal College of Music di Londra, dove si è laureata nel 2012 sotto la guida di Dmitri Alexeev. È una Young Steinway Artist.