Oltre 30 telecamere per il quartiere Al Mare di Cesena

comune di Cesena logoAnticipazioni sul progetto che sarà presentato nell’incontro pubblico di lunedì 1 febbraio alle ore 20.30 nella Sede del quartiere, via provinciale Sala 1249, Ruffio

CESENA – Fra tappa al quartiere Al Mare il ciclo di incontri nei quartieri promossi dall’Amministrazione comunale per presentare il progetto per la realizzazione della rete Man (acronimo per Metropolitan Area Network) e la videosorveglianza.

L’appuntamento è fissato per lunedì 1 febbraio, alle ore 20.30, nella sede del quartiere, in via Provinciale Sala 1249 a Ruffio.

All’incontro parteciperanno il Sindaco Paolo Lucchi, l’Assessore all’Innovazione e Sviluppo Tommaso Dionigi, la Presidente del Quartiere Nicoletta Dall’Ara, il Comandante della Polizia Municipale di Cesena Giovanni Colloredo e rappresentanti delle Forze dell’Ordine.

Nel corso della serata sarà distribuito il vademecum messo a punto in collaborazione con le Forze dell’Ordine e con la Prefettura.

“Come già avvenuto nelle due assemblee precedenti – puntualizzano il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore Dionigi – la serata si aprirà con una presentazione del progetto non solo nelle sue linee generali, ma soprattutto per quanto previsto nel quartiere. Nello specifico, con la rete Man il quartiere Al Mare si estenderà su due tratte, per una lunghezza complessiva di oltre 10 km: la prima, con le sue diramazioni, toccherà Villa Casone, Ruffio, Macerone e Capannaguzzo, la seconda interesserà Bulgarnò.

Grazie a questa rete sarà possibile estendere i servizi di connettività ed autenticazione nella sede del quartiere di Ruffio, al complesso scolastico di Ponte Pietra, alle scuole materna ed elementare di Macerone. Per quanto riguarda la videosorveglianza, in questa fase è prevista l’installazione di oltre trenta telecamere nei principali nodi stradali e punti sensibili, come i complessi scolastici di Ponte Pietra e Macerone. Per esempio, all’incrocio fra il viadotto Kennedy e la via Cesenatico ne sono programmate tre di tipo fisso, mentre saranno quattro – sempre di tipo fisso – quelle collocate all’incrocio fra via Provinciale Sala e via Ruffio.

Al termine della presentazione, come di consueto, si aprirà il dibattito, il dibattito dando spazio a domande e richieste di chiarimento”.