Oltre 100 appuntamenti per accendere la notte bianca

Sabato 20 maggio “Nessun dorma” e Notte europea dei musei: nel cuore di Modena, arte, musica, teatro e danza, artisti di strada. Funambolo nel cielo di piazza Grande. In XX settembre, danza africana e tango

notte bianca musica dal vivo in piazzettaMODENA – Dopo musiche, sport, spettacoli, mostre, danze, vetrine accese, negozi e musei aperti, ci si troverà oltre mezzanotte con gli sguardi all’insù a guardare un funambolo, Andrea Loreni, camminare nel cielo di piazza Grande.

Sabato 20 maggio, dal tardo pomeriggio a notte inoltrata, torna “Nessun dorma” con la regia del Comune e il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Modena. La versione modenese della “notte bianca”, in contemporanea con la Notte europea dei musei, propone in centro arte, musica, teatro e danza, artisti di strada. I modenesi troveranno aperti fino a mezzanotte monumenti, biblioteche, chiese, musei e gallerie con mostre in corso e animazioni. Vetrine accese e porte aperte anche nei negozi ed esercizi del centro, che hanno partecipato con le associazioni culturali facendo proposte di animazione delle loro zone, sostenuti anche da contributi comunali. Gli autorizzati potranno fare musica fino alle 2 del mattino e potranno servire cibi e bevande fino alle 3 nelle aree interessate dagli eventi. Il programma, ricchissimo, prevede per gli istituti culturali animazioni a Palazzo dei Musei e Palazzo Santa Margherita: ai Musei Civici inaugura “Cercasi forme nuove..”, opere degli studenti del Venturi ispirate alla mostra “Incubi e sogni di provincia”, e musica protagonista con due concerti per l’esposizione “Antiche chitarre in musica”. All’Archivio storico visite guidate alla mostra in corso; alla Poletti “Pitture da viaggio. Taccuini di Erio Carnevali”, con l’artista. Alla Galleria Estense, con il progetto “La notte bianca porticoGuardia di Finanza modenese al ‘servizio’ dell’arte”, guide speciali accompagnano sulle ‘tracce’ delle opere. La Delfini propone giochi, cantastorie, animazioni, mentre alle mostre già aperte la Galleria Civica aggiunge la nuova “Marco Maria Zanin. Dio è nei frammenti”. Tornano i cortili storici aperti “on the road” con l’Associazione italiana dimore storiche. Palazzo Ducale apre le porte alle visite guidate (su prenotazione allo Iat). In programma visite guidate al sito Unesco di piazza Grande, alla Ghirlandina, nelle sale storiche e nell’acetaia di Palazzo Comunale dove, nella sala del Fuoco il Vecchi Tonelli propone musica antica con i suoi allievi. Il Centro Europe Direct, in collaborazione con Ert, offre spettacoli teatrali dal titolo “Fantasmi oltre il ‘900”, che si concluderanno in Piazza Grande nell’ambito del progetto “Un bel dì saremo”. Tra le vie del centro parata delle “Crystal Wings: luna, danza, luci” con i danzAttori che creano forme in equilibrio tra paesaggi cosmici e scenari fiabeschi, mentre spettacoli di fuoco, megabolle, trampolieri e artisti di strada girano per le vie del centro. Animazioni, degustazioni e musica in strade e piazze: in piazza Roma “Notte bianca a tutto sport”: esibizioni e prove di yoga, parkour, crossfit, arrampicata, touch rugby, arti marziali, ginnastica, ballo e danza, scherma, golf, vela, e spazio bimbi play park. I Giardini Ducali alzeranno lo sguardo alle stelle con le osservazioni del cielo, e la Manifattura Tabacchi ospiterà cover band di Vasco Rossi per l’inaugurazione dello spazio al Mata che introduce alla grande mostra su Vasco al Foro Boario.

Vie e piazze del centro si riempiono di musica con “Nessun dorma”. In piazza Matteotti coreografie di artisti che si librano in acrobazie aeree. In XX settembre, danza africana e tango; in largo Porta Bologna musica latina e balli di gruppo. Musica con band in Calle di Luca, S. Giacomo, S. Biagio e via Selmi. In Cesare Battisti dream pop e scenografie colorate. In piazzetta Servi burattini dell’Ocarina Bianca. In Pomposa jazz e proiezioni di opere d’arte sui palazzi, mentre via Gallucci propone “Fra la via Emilia e il West”, festa in stile Usa, con country e southern rock. “Old wild West” anche in via Canalino. In Calle di Luca e Canalchiaro costumi esotici e sculture oversize. In Canalchiaro la banda itinerante Fluxus; in piazza S. Francesco musiche popolari; per Borgo Sant’Eufemia musica al femminile; in via Farini calciobalilla a premi. Al Mercato Albinelli musica, cucina e mostra fotografica “Il bello della misura”; band per ogni genere musicale, aperitivi, street food e frutta fresca. In Carteria viaggio tra musica e balli, e via Taglio si trasforma in set cinematografico con attori che recitano scene dei film più noti accompagnati da colonne sonore, e locandine di film nelle vetrine. In largo Sant’Agostino uno spettacolo di danza acrobatica si alternerà a musica dal vivo.

Gli spettacoli di arte di strada e del funambolo, allestito in collaborazione con Teatro dei Venti, sono realizzati in collaborazione con il Ferrara Buskers Festival, che dal 17 al 27 agosto celebrerà il suo trentesimo anniversario

Il programma completo, realizzato col sostegno di Fondazione Cassa di risparmio di Modena, sarà on line dai prossimi giorni sul sito web del Comune (www.comune. modena.it/nessundorma).