Olimpia Morata: la nascita del mito raccontata da Antonella Cagnolati e Sandra Rossetti

Giovedì 22 marzo alle 17 conferenza nella sala Agnelli della biblioteca comunale Ariostea (via delle Scienze 17, Ferrara)

Olimpia Fulvia MorataFERRARA – Sarà dedicata agli anni della ‘creazione del mito’ di Olimpia Morata, subito dopo la sua morte, l’ultima delle tre conferenze sulla celebre umanista ferrarese del ‘500 che Antonella Cagnolati e Sandra Rossetti terranno giovedì 22 marzo 2018 alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca comunale Ariostea (via delle Scienze 17, Ferrara). Il ciclo di incontri dal titolo ‘Genius in abiti femminili: Olimpia Fulvia Morata’ è promosso dal Servizio Biblioteche e archivi del Comune, dall’Associazione Olimpia Morata di Ferrara e dall’Associazione Amici della biblioteca Ariostea.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori

Terzo incontro del ciclo “Genius in abiti femminili: Olimpia Morata” – Ciclo di conferenze sulle biografie di donne ferraresi

Dopo il suo arrivo in terra tedesca, il gruppo degli estimatori si allargò notevolmente, anche grazie alla circolazione delle opere (purtroppo perdute per noi) che si andavano diffondendo nella cerchia degli amici recenti e degli antichi sostenitori. Il cordoglio per la morte di tanto genio fu unanime e condiviso. Dalle lettere percepiamo il vuoto, il dolore in primis del marito e poi di coloro che avevano conosciuto Olimpia e ne avevano apprezzato l’integrità morale e la profonda erudizione, unite ad una fede incrollabile. Il mito si generò immediatamente: la figura di Olimpia divenne l’emblema della eroina che, sfuggita alla decadenza del suolo italico e alla corruzione, aveva sofferto per difendere la sua fede. Poesie, testimonianze, biografie fiorirono per non far cadere nell’oblio una figura tanto cristallina e ammirata. Il Romanticismo giocò poi un ruolo determinante: Olimpia divenne l’eroina di romanzi storici che vedevano in lei incarnato il mito di una donna forte della sua fede e certa che Dio le avrebbe garantito il Regno dei Cieli.

Il calendario completo degli eventi e delle attività culturali, aperti liberamente a tutti gli interessati, in programma nelle biblioteche e archivi del Comune di Ferrara su: http://archibiblio.comune.fe.it