Sei nuovi veicoli elettrici per il Comune di Piacenza

logo comune PiacenzaPIACENZA – Le linee programmatiche di mandato del Comune di Piacenza per il quinquennio 2012 – 2017 prevedono tra l’altro, nell’ambito della mobilità, l’obiettivo di utilizzare veicoli a basso impatto ambientale.

A questo proposito, il Comune di Piacenza ha sottoscritto con la Regione Emilia Romagna il protocollo d’intesa relativo al progetto “Mi Muovo Elettrico – Free Carbon City” per l’acquisto di autoveicoli elettrici, finanziato totalmente mediante contributo regionale.

Le risorse a disposizione sono state destinate all’acquisizione di tre auto Renault Zoe Life e tre autocarri Renault Kangoo Z.E. Le tre auto saranno in dotazione, rispettivamente, alla Polizia Municipale per lo svolgimento delle attività istituzionali, ai Servizi Sociali per le attività di assistenza domiciliare e alla Protezione Civile, mentre i tre furgoni verranno assegnati ai Servizi Generali per lo smistamento della posta fra le varie sedi comunali, al Servizio Manutenzione e all’Ufficio Verde Pubblico.
Il costo sostenuto dall’Amministrazione comunale ammonta a 150.681,65 euro, finanziato totalmente con contributo regionale.

Gli automezzi elettrici consentiranno di risparmiare sulle spese di gestione, rispetto ai veicoli attualmente utilizzati: da analisi effettuate, confrontando costi fissi e variabili riguardanti spese per manutenzione, carburante, bollo e altro, si è potuto accertare che un’auto elettrica comporta, in linea di massima, una spesa annua pari a 1.760 euro, a fronte di 2.300 euro per le auto in proprietà a benzina (escluso l’ammortamento dei mezzi) e 4.200 per le auto a noleggio alimentate a Gpl.

Ad oggi, esclusi i nuovi autoveicoli elettrici, l’autoparco comunale risulta essere composto dai seguenti mezzi:
– 48 autovetture (compresi 4 Ducato o analogo modello della Polizia Municipale e 1 pulmino in comodato d’uso dall’Azienda Usl), di cui 15 a GPL e 15 a metano
– 17 autocarri
– 19 motocicli
– 10 ciclomotori, di cui 2 elettrici
– 4 veicoli speciali (3 macchine operatrici e 1 camper)

Con l’immissione degli automezzi elettrici verranno dismesse 4 autovetture alimentate a benzina, non più a norma con le direttive finalizzate a ridurre l’inquinamento ambientale prodotto dai veicoli.