Nuove risorse del Comune di Ferrara per il recupero della segnaletica imbrattata

Quasi 200 cartelli stradali ripuliti o sostituiti negli ultimi sei mesi

FERRARA – Anche a Ferrara la pratica del vandalismo continua a produrre danni al patrimonio pubblico con costi non irrilevanti per l’Amministrazione comunale e quindi per la collettività. Solo per quanto attiene alla cartellonistica stradale di competenza comunale, negli ultimi sei mesi, da ottobre 2016 a marzo 2017, sono stati 150 i cartelli di segnaletica verticale per i quali gli operai dell’Unità operativa Viabilità Ordinaria e Segnaletica del Comune hanno dovuto provvedere alla pulizia e alla rimozione di scritte o altri danneggiamenti, mentre per altri 39, non più recuperabili, hanno dovuto procedere alla sostituzione. Il tutto per una spesa di 10.800 euro.

Complessivamente, invece, nel corso dell’ultimo anno, dall’aprile 2016 ad oggi, sono stati ripuliti oltre 500 segnali verticali e complementari, sostituendone circa un centinaio con altrettanti nuovi. L’elenco delle prossime operazioni di recupero resta tuttavia lungo e al momento conta oltre 370 cartelli, targhe o tabelle di segnaletica di competenza comunale danneggiate e ancora da restituire alle loro funzioni.

A causare i maggiori danni sono scritte vandaliche, adesivi pubblicitari, vernici, locandine e volantini, che in molti casi rovinano irreparabilmente le pellicole rifrangenti dei cartelli e rendono illeggibili le informazioni per la viabilità, creando potenziali situazioni di rischio per guidatori e ciclisti.

Oltre dunque a comportare un aggravio per le spese comunali, tali comportamenti possono essere causa di pericolo per la circolazione e rappresentano, oltretutto, una violazione delle norme sul rispetto dell’arredo urbano contenute del Nuovo Regolamento di Polizia Urbana del Comune di Ferrara, soggetti a sanzioni amministrative pecuniarie.

A questo proposito l’Amministrazione comunale invita i cittadini a continuare nella segnalazione sia di cartelli imbrattati sia di eventuali gesti di deturpamento – possibilmente nell’immediatezza del loro compimento – in funzione di una loro sanzione.