Nota del PD Piacenza su nuova piscina comunale

comune piacenzaPIACENZA – Alla vigilia della sospensione dei lavori consiliari per il periodo estivo, il segretario cittadino del Partito Democratico Paolo Sckokai e quello provinciale Loris Caragnano intervengono sul progetto della nuova piscina comunale, spronando l’amministrazione ad andare avanti.

“La realizzazione di una nuova piscina comunale non può essere messa in discussione. La città ha bisogno di una struttura moderna che possa far fronte alle esigenze degli utenti e degli sportivi”, ribadiscono i segretari. “Bene fanno i consiglieri a discutere ed a richiedere approfondimenti, e come loro auspichiamo che l’amministrazione trovi il miglior compromesso fra sostenibilità economica e caratteristiche tecniche dell’impianto. Queste esigenze, però, non possono mettere in discussione il fatto che l’unica soluzione al problema degli spazi per gli sport acquatici è la realizzazione di una nuova struttura. Non procedere significherebbe alla lunga dover progressivamente chiudere impianti che stanno già diventando obsoleti, riducendo lo “spazio acqua” – anche questo un servizio per i cittadini – a disposizione della città. Le strutture esistenti rappresentano già oggi un costo per le casse comunali che devono coprire, oltre alle manutenzioni straordinarie, anche una contribuzione per sostenerne la gestione ordinaria. E’ evidente che se non si interviene c’è il rischio concreto che, con il passare del tempo, possano aumentare sia i costi di manutenzione, sia i contributi per consentire di tenere aperti impianti che finiranno comunque per non incontrare né l’apprezzamento dell’utenza, né quello dei gestori.
E’ fondamentale, quindi, intervenire senza ulteriori ritardi, perché la riduzione dello “spazio acqua” è un’opzione che questa città non merita di dover subire”.