“Node” alla Civica di Modena, visite sospese a “Versus” in sala grande

Venerdì 11 novembre alle 21 performance del festival a Palazzo Santa Margherita. Nel corso della giornata la mostra in corso è visitabile nella sola sezione al piano superiore

node-2016-gea-brown-c-valentina-muscedraMODENA – Venerdì 11 novembre alle 21 la Galleria civica di Modena ospita una serata con quattro performance di “Node festival” all’interno della sala grande di Palazzo Margherita in corso Canalgrande 103.

L’appuntamento, a ingresso gratuito fino a esaurimento posti, vede protagonisti l’americano Huerco S., il progetto di Rashad Becker ed Eli Keszler, Fis, del produttore neozelandese Oliver Peryman, e la sound artist italiana Gea Brown.

Per consentire l’allestimento e le prove tecniche, durante la giornata dell’11 novembre sono sospese le visite alla mostra “Versus. La sfida dell’artista al suo modello in un secolo di fotografia e disegno” per la parte allestita nella sala grande di Palazzo Santa Margherita. Sarà consentito invece, come di consueto, l’accesso alla sezione della mostra nelle sale superiori dalle 10.30 alle 13 e dalle 15 alle 19.

fis-shot-atonal-node-2016Il festival “Node”, dedicato alle arti elettroniche e digitali, fino a sabato 12 novembre ospita artisti provenienti dal mondo, esploratori delle diverse stratificazioni del suono nei punti di intersezione con multimediale e arti visive.

L’edizione 2016 è una produzione Lemniscata in collaborazione con fuse*, grazie al contributo di Regione Emilia-Romagna, Comune e Galleria civica di di Modena. mostra alla Palazzina, visitabile gratuitamente fino al 5 marzo 2017, è curata da Filippo Aldovini, direttore artistico di “Node”, e organizzata e prodotta da Galleria civica di Modena e Fondazione Cassa di risparmio di Modena (per informazioni www.galleriacivicadimodenta.it).

Info on line sulla mostra (www.galleriacivicadimodena.it).

Info su Node (www.nodefestival.com o sui social www.facebook.com/nodefestival

e www.instagram.com/nodefestival).

Mediapartner di “Node” 2016 sono Digicult, Noisey, Soundwall, The New Noise, ZERO. Booking partner: Basemental. Partner per la comunicazione è Intersezione.