Nel 2016 quasi tre milioni di investimenti per l’impiantistica sportiva a Rimini

conferenza stampa impianti RiminiRIMINI –  Quasi tre milioni di euro nel 2016 per interventi di riqualificazione, adeguamento e nuove realizzazioni nel settore dell’impiantistica sportiva. A tanto ammontano gli investimenti che l’Amministrazione comunale ha in programma nei prossimi mesi per potenziare e adeguare le strutture sparse sull’intero territorio. “Un impegno importante – sottolinea l’assessore al Bilancio e allo sport Gian Luca Brasini – su un settore particolare su cui, non lo abbiamo mai nascosto, Rimini da sempre ha sofferto un gap. Con gli interventi che andiamo a finanziare, definiamo come priorità l’adeguamento di quelle strutture maggiormente utilizzate, in particolare (ma non solo) dai bambini e dai ragazzi. Si tratta di strutture di quartiere, che devono essere punti di aggregazione e socialità, oltre che impianti adeguati sotto il profilo dell’accessibilità e dei servizi. In questo senso, l’obiettivo di questi interventi sono legati sì al potenziamento dell’impiantistica sportiva diffusa su tutto il territorio comunale ma anche integrandoli a una riqualificazione urbana più ampia e facendogli assumere un ruolo di ‘catalizzatori di relazioni sociali’ per una città finalmente compatta e non più fratturata ”.

In questa direzione vanno i progetti definitivi approvati dalla Giunta comunale per l’adeguamento, ampliamento e riqualificazione dei campi da calcio di Rivazzurra (per i nuovi spogliatoi), Vergiano, Torre Pedrera e Ina Casa, oltre al rifacimento in gomma del fondo delle palestra Bertola e Rodari. Interventi, i cui progetti saranno inviati al Coni per la necessaria autorizzazione, che comporteranno un investimento complessivo di 915.000 euro. Saranno inoltre approvati nell’arco di due settimane i progetti esecutivi già approvati dal Coni dei campi da calcio di Viserba e Rivazzurra (per la tribuna), per ulteriori 310.000 euro. Tutti i progetti saranno approvati entro la fine dell’anno e avviate le procedure di gara, in modo tale da poter iniziare con i lavori nel 2016. Stanno invece per partire i lavori nel campo sportivo di San Vito, mentre in primavera toccherà all’impianto sportivo di San Giuliano.

Altri interventi di manutenzione straordinari, vista l’importanza e l’urgenza, saranno invece affidati ad Anthea entro l’anno, a partire dal ripristino delle torri faro dello stadio del baseball, con successiva verifica illuminotecnica e adeguamento impianto elettrico (150.337 euro), il rifacimento della copertura della palestra Euterpe (130.254 euro) e la tinteggiatura e la riqualificazione dell’impianto di illuminazione della palestra Corpolò (48.397 euro). Questi interventi saranno finanziati attraverso un contributo regionale. Si tratta quindi di circa 1,55 milioni di euro per il 2016 investiti solo per la riqualificazione di impianti ad alto tasso di utilizzo e a servizio dei quartieri.

In programma non ci sono solo lavori di riqualificazione, ma si sono messe le basi anche per nuove realizzazioni. “L’amministrazione infatti ha preso possesso dell’area in via Montescudo dove è prevista la realizzazione della palestra Villaggio primo maggio, a seguito di fallimento dell’impresa di costruzione – spiega Brasini – ed entro quest’anno contiamo di approvare il progetto preliminare per l’avvio della gara di progettazione e realizzazione della nuova ‘casa del volley’, per un investimento importante di 1.390.000 euro. Proseguiamo quindi nella direzione di dedicare le strutture ad una disciplina specifica: dopo la palestra Carim dedicata al basket e il potenziamento delle palestre per la ginnastica, adesso l’intenzione è di creare un impianto dedicato esclusivamente alla pallavolo. Per il progetto ci siamo confrontati con i tecnici del volley, per creare un impianto che risponda alle loro esigenze”.

E’ prevista invece per il 2017 la realizzazione dell’impianto sportivo per il calcio in via Montescudo per 470.000 euro.

“Per l’anno sportivo in corso l’uso delle palestre comunali da parte delle società sportive ha registrato un sensibile aumento, con un incremento di 1.475 ore d’uso – evidenzia l’assessore Brasini – Ed è aumentato è l’uso degli impianti per tornei, campionati e manifestazioni sportive, in particolare il Palazzetto dello Sport e le palestre Carim, Bertola, Sforza, Belluzzi e ITIS. Così come è aumentato sensibilmente le ore di utilizzo da parte del settore giovanile scolastico dei tre campi sportivi che sono tornati in totale gestione al Comune (+94% a Viserba, 325% a Rivazzurra, +66% San Giuliano). Abbiamo ricreato le condizioni per valorizzare l’associazionismo sportivo come espressione del territorio”.