Muzzarelli al Sacrario: “Rispetto per i nostri ideali”

Il sindaco di Modena ha partecipato al presidio democratico organizzato comune di Modena logoin occasione della manifestazione in città del movimento Forza Nuova

MODENA – “Siamo qui per ricordare che Modena il fascismo lo ha combattuto e vinto durante la Resistenza, conquistando la Medaglia d’oro di cui siamo orgogliosi”. Lo ha affermato il sindaco Gian Carlo Muzzarelli intervenendo oggi, sabato 16 gennaio, al presidio democratico al Sacrario della Ghirlandina organizzato dall’Anpi, dall’Arci e da Cgil e Uil in occasione della manifestazione indetta in città da Forza Nuova.

“In modo pacifico e democratico – ha spiegato Muzzarelli – vogliamo affermare ancora una volta la sensibilità democratica di Modena e l’attenta vigilanza dei cittadini contro ogni provocazione e contro ogni tentativo di legittimazione del fascismo, in qualunque forma esso tenti di affacciarsi. E vogliamo rispetto per i nostri ideali”.

A proposito del tema immigrazione, il sindaco ha sottolineato come Modena abbia una “tradizione profonda di cultura dei diritti e della solidarietà: vogliamo che tutti rispettino le regole, e per chi non lo fa non c’è posto. Ma chi le rispetta per noi è cittadino e ha pari diritti”. E ha richiamato il patrimonio ideale che accomuna la gente di Modena: “Democrazia, solidarietà, tolleranza, accoglienza, tutela dei diritti umani, bilanciamento di diritti e doveri. Non può trovare spazio, in questa città, chi si ispira alla violenza, al razzismo, alla barbarie del nazifascismo”.

Il sindaco ha quindi espresso “totale solidarietà” al prefetto per le inaccettabili minacce ricevute: “Modena si difende rispettando gli ideali che la contraddistinguono, non deturpandola scrivendo sui muri”.