Mutina, la città nascosta, messa in scena dagli studenti

Lunedì 5 giugno alle 21 al Teatro Storchi, spettacolo diretto da Tony Contartese con gli allievi del Liceo Muratori – San Carlo per i 2200 anni di Mutina splendidissima

logocomune-modenaMODENA – Oggi, lunedì 5 giugno, alle 21 al Teatro Storchi di Modena, a cura degli allievi del Liceo Classico e Linguistico “Muratori – San Carlo” e con la regia di Tony Contartese, va in scena “Mutina, la città nascosta”, lo spettacolo teatrale nell’ambito delle celebrazioni dei 2200 anni dalla fondazione della città romana, in collaborazione con i Musei Civici di Modena.

Gli studenti guidati da Contartese, spiegano i curatori dei Musei civici e del programma di Mutina splendidissima, riportano alle atmosfere della Mutina antica che riaffiora dalla terra per ricordarci chi siamo stati e come vivevamo seguendo negli anni le trasformazioni della città, dal 183 a.C, anno della sua fondazione, fino alla Roma imperiale. Ogni momento è un salto nel tempo, per rivivere la storia attraverso lo sguardo dei “mutinenses”.

Una città nascosta sotto i piedi dei modenesi di oggi ad alcuni metri di profondità, che ritorna alla luce per illuminarci e sorprenderci, ammaliarci e rapirci nelle sue dinamiche di vita quotidiana, fatta di gente e luoghi, usi e costumi tra sacro e profano, mito e realtà. Uno scavo nella nostra memoria di uomini e cittadini, oltre l’argilla, oltre la polvere, oltre il tempo.

Lo spettacolo va in scena all’interno della rassegna “Teatro di classe”, promossa da Ert Emilia Romagna Teatro Fondazione, che ancora una volta ha permesso agli studenti degli istituti medi superiori modenesi di confrontarsi con la macchina teatrale.

“Teatro di classe”, infatti, conferma un vivo interesse da parte delle scuole per il progetto, che prevede la creazione e il coinvolgimento di giovani gruppi teatrali nati nelle scuole.

Grazie alla supervisione di un operatore teatrale professionista, alla competenza tecnica e organizzativa fornita da Ert e al coordinamento di un docente scolastico, in corso d’anno i ragazzi hanno sviluppato un progetto creativo, che giunge a realizzare una vera e propria produzione teatrale.

Il biglkietto per assistere a “Mutina, città sepolta” costa 8 euro. È possibile acquistare i biglietti direttamente al Teatro Storchi la sera stessa della rappresentazione, lunedì 5 giugno.