Cesena, Musica di prima mattina lungo il fiume Savio

Tre concerti ai piedi del Ponte Vecchio alle ore 7. Primo appuntamento domenica 26 giugno – locale “Acquadolce” (Viale IV Novembre 570, Ponte Vecchio)

CESENA – Musica di prima mattina per iniziare la domenica in un modo sicuramente insolito. E’ questa la proposta della nuova rassegna musicale “Lungo Fiume Festival”, che per le prossime domeniche mette in calendario tre concerti alle 7 di mattina ai piedi del Ponte Vecchio, presso il locale “Acquadolce”. L’ingresso è libero.

L’iniziativa, curata dal musicista Yuri Ciccarese, è nata dalla collaborazione fra il Comune di l’Associazione “Mozart Italia”, gli “Amici della Musica A.Bonci” e il locale “Acquadolce”,

Si comincia domenica 26 giugno, con un “Recital classico” eseguito da Yuri Ciccarese (flauto) e Filippo Panteri (pianoforte). In programma un repertorio brillante, intenso e suggestivo per gli amanti della musica classica e non. Fra i brani in scaletta musiche di Mozart, Rossini, Satie, Dvorak, Rimsky Korsakov, Monti, Debussy, Albeniz, Grieg e Verdi.

Si intitola “Within The Beatles” il secondo appuntamento fissato per domenica 3 luglio. Protagonisti Gionata Costa (violoncello, wah, cori) e Massimo Marches (voci, chitarre, wke, basso).

Sarà l’occasione per ripercorrere la storia musicale del quartetto di Liverpool attraverso un’interpretazione fedele, ma al tempo stesso molto personale, dei più famosi brani dei Beatles.

La rassegna si chiuderà domenica 10 luglio, con il duo formato da Monia Angeli (voce) e da Stefano Nanni (pianoforte), che spazieranno dalla canzone italiana al grande cinema, fino ai più famosi standard jazz di sempre. Da Modugno a Ennio Morricone, da Benigni a Nino Rota, dal tema del Padrino a “Malafemmena”, Angeli e Nanni interpreteranno brani che rappresentano l’Italia nel mondo.

Si tufferanno anche nelle melodie di Gershwin, di Porter, di Berlin e prima ancora di Fats Waller. Da New Orleans a New York, da Storyville al Savoy, da Basin Street a Broadway, dal jazz al musical, passando sempre per l’Italia.