Moreno Cedroni alla Brasserie di Riccione

foto_MorenoCedroni_MilenaNeri_BrasserieRiccione Lo chef stellato, in collaborazione con il noto ristorante riccionese, ha proposto un menu in cui tradizione e innovazione si fondono grazie alla sua creatività e capacità di maneggiare le materie prime

RICCIONE (RN) Due ingredienti speciali – la Brasserie della sig.ra Milena Neri e Moreno Cedroni – si sono uniti ieri sera proponendo il meglio della loro ristorazione, fatta di ricerca, tradizione, creatività, dedizione, passione e cura di ogni minimo dettaglio.

Nell’incantevole cornice della Brasserie, il prestigioso locale nel centro di Riccione, lo chef anconetano – due stelle Michelin – ha proposto ai circa 50 partecipanti un menu creativo, caratterizzato da piatti di pesce crudi, preparato e proposto in maniera innovativa.

Siamo molto contenti di aver organizzato questa cena in collaborazione con Moreno Cedroni – dice Milena Neri, titolare della Brasserie, locale che in 25 anni di gestione ha plasmato rendendolo un ambiente “parigino” a due passi da Viale Ceccarini in cui la tradizione e le materia prime della cucina romagnola acquistano un sapore raffinato e nuovo – Credo ci unisca un modo di vedere la ristorazione come il frutto di tanto studio, lavoro, attenzione ai prodotti e continuo aggiornamento seppur mantenendo un legame con le nostre tradizioni. Unire le nostre storie e le nostre professionalità per una serata è stato personalmente stimolante e, soprattutto, molto apprezzato dalla nostra clientela.”

Con la sig.ra Milena abbiamo deciso di proporre un menu creativo ma legato alla tradizione – dice lo chef Moreno Cedroni, proprietario de La Madonnina del Pescatore e del Clandestino Susci Bar – lasciando libero sfogo alla creatività per il dolce Marylin – un milkshake all’arachide, gelato ace, polvere di caffè e caviale – che è anche un tributo alla proprietaria di questo locale, una donna vulcanica, preparata e all’avanguardia. Aspetti che si notano sia dal locale, che già da 20 anni propone la cucina a vista, sia dall’affetto e dal calore che la clientela ha nei suoi confronti. Quindi, è stata davvero una bella esperienza.”

La serata è stata organizzata in collaborazione con: Antonelli (Caffè), Livio Felluga, Ferghettina (Franciacorta), Viola (Birra artigianale), Giachi (Oleificio).