Moglie e figlio del barista aggrediscono la sua amante

Alfa-Romeo-Polizia-MunicipaleLa lite tra cittadini cinesi è avvenuta domenica nel bar in via Nonantolana gestito dall’uomo. La Polizia municipale ha denunciato la donna per lesioni

MODENA – Forse la gelosia e, probabilmente, anche qualche problema economico, sono le motivazioni alla base di una lite avvenuta nel pomeriggio di domenica 6 dicembre in un bar di via Nonantolana a Modena gestito da cittadini cinesi.

La moglie del barista, infatti, è stata denunciata per lesioni dalla Polizia municipale. Si tratta di X. Y. di 41 anni che, insieme al figlio Z.Y., 16 enne da appena un giorno, avrebbe aggredito la collaboratrice del marito, il titolare del bar: una ragazza di 30 anni (Z. Y.) che è finita al Pronto soccorso dopo essere stata colpita, secondo le prime ricostruzioni dei testimoni, da alcuni oggetti lanciati dalla moglie; in particolare, bicchieri e l’apparato del filtro della macchina da caffè.

Al momento dell’arrivo della Polizia municipale, la moglie brandiva anche una bottiglia di birra, non rotta, mentre un testimone ha riferito che il ragazzo avrebbe mostrato un coltello, che però non risulta essere stato utilizzato e, al momento, non è stato rinvenuto.

Da una prima ricostruzione, la moglie avrebbe accusato la ragazza di essere l’amante del marito (J. Y. di 38 anni), il quale già da diverso tempo vivrebbe alcuni giorni della settimana con la famiglia e altri con la ragazza sua collaboratrice, senza peraltro garantire l’adeguato sostegno economico alla moglie, senza lavoro, e al figlio.